Crea gratis la tua vetrina su Guidasicilia

Acquisti in città

Offerte, affari del giorno, imprese e professionisti, tutti della tua città

vai a Shopping
vai a Magazine

A Barrafranca ''NO'' al ripetitore di telefonia: hanno vinto i cittadini

28 giugno 2005

A Barrafranca il ripetitore della telefonia mobile H3G, in Contrada Sopra Canale, non verrà installato. Questa la novità emersa da un incontro fatto tra alcuni funzionari della Società H3G, il sindaco di Barrafranca, e il gruppo di cittadini residenti nella zona.
La soluzione trovata accontenta gli abitanti della zona Sopra Canale che continueranno a vigilare affinché non venga effettuata alcuna installazione di antenna.
''Sono soddisfatto - dichiara il Sindaco Marchì - per quanto emerso dall'incontro con i delegati della Società H3G, abbiamo trovato un'intesa che passa attraverso una ricerca idonea di un sito dove potere collocare il ripetitore fuori dal centro abitato''. ''Per quanto ci riguarda - continua Marchì -, siamo disponibili ad un dialogo che possa permettere di dare un contributo determinante all'individuazione di un'area definitiva dove potere installare il ripetitore''.

Nei giorni scorsi operai incaricati dalla Società H3G s.p.a., invece di lavorare esclusivamente nel terreno di proprietà del dott. Benedetto Mattina di Barrafranca, erroneamente hanno invaso il terreno di proprietà dei fratelli Russo Benedetto e Alessandro, estirpando anche n. 2 alberi di ulivo secolari, i quali hanno esposto regolare denuncia ai Carabinieri di Barrafranca.
Ciò ha fatto discutere parecchio i residenti della zona, che ritengono che il montaggio di tale antenna causerebbe un danno enorme per i residenti del luogo; all'unisono, infatti, dicono di non voler morire di radiazione poiché è causa di gravi malattie come i tumori.
Di parere opposto invece è il Dottore Benedetto Mattina che dichiara: ''l'antenna che doveva essere collocata è alta 20 metri, di bassa frequenza energetica alimentata con batteria di 12watt, ritengo che le dichiarazioni fatte dai residenti del luogo, inerenti le malattie che quest'ultima può causare sono da considerarsi vaghe supposizioni, non dimostrabili scientificamente. Io ero disposto a far montare l'antenna nel tetto di casa mia, purtroppo la Sovrintendenza delle belle Arti, ha bocciato il progetto poiché la mia abitazione è situata in pieno centro storico. Il montaggio di tale antenna, conclude il dott. Mattina, consente di usufruire all'intera cittadina barrese il servizio di videofonia''. Ulteriori sviluppi si sapranno nei prossimi giorni. [R.S.]

Fonte: ViviEnna.it

Condividi, commenta, parla ai tuoi amici.

28 giugno 2005
Caricamento commenti in corso...

Ti potrebbero interessare anche

Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia