Crea gratis la tua vetrina su Guidasicilia

Acquisti in città

Offerte, affari del giorno, imprese e professionisti, tutti della tua città

vai a Shopping
vai a Magazine

A Palermo smaltite tutte le liste d'attesa per i vaccini domiciliari

I sanitari della Fiera del Mediterraneo pronti a raccogliere nuove prenotazioni: ecco come fare

17 febbraio 2022
A Palermo smaltite tutte le liste d'attesa per i vaccini domiciliari
  • Hai un'attività che vuoi rendere visibile? Fallo ora gratuitamente - CLICCA QUI

Un anno di lavoro ininterrotto, andando casa per casa a vaccinare i pazienti non deambulanti, impossibilitati a raggiungere l'hub. Le squadre di medici e infermieri della Fiera del Mediterraneo hanno smaltito l'intero carico delle prenotazioni domiciliari di questi mesi. Ciò significa che chi necessita del servizio di vaccinazione a domicilio potrà usufruirne con tempi di attesa estremamente contenuti, limitati a una settimana al massimo.

La struttura commissariale per la gestione dell'emergenza Coronavirus della Città metropolitana di Palermo ricorda che il servizio è riservato a tutti coloro che - indipendentemente dall'età - non siano in grado di deambulare autonomamente e che, quindi, avrebbero grosse difficoltà a recarsi alla Fiera del Mediterraneo o in altri hub per ricevere la somministrazione del vaccino anti-Covid.

Per chiedere il vaccino a domicilio è sufficiente prenotarsi sul portale dell'hub provinciale di Palermo, all'indirizzo https://fiera.asppalermo.org, selezionare l'età di appartenenza, compilare l'anagrafica e tutti i campi richiesti. Sarà poi un impiegato della struttura commissariale a contattare il paziente per fissare l'appuntamento a casa.

Renato Costa, commissario Covid di Palermo

"Questo servizio rientra pienamente nella nostra idea di medicina di prossimità, dov'è il medico a raggiungere il paziente, specie se più vulnerabile, per prendersi cura di lui - dichiara il commissario Covid di Palermo, Renato Costa -. Ci ha permesso di arrivare nelle case di circa ventimila persone che, altrimenti, sarebbero rimaste senza vaccino e di realizzare concretamente un'idea di sanità che è soprattutto inclusione. A maggior ragione quando si parla di salute non può esistere marginalità di alcuna natura. I nostri medici e infermieri effettuano a casa prime, seconde e terze dosi. Invitiamo tutti coloro che non sono in condizione di venire negli hub e che non hanno ancora provveduto a vaccinarsi a usufruire di questo servizio, specie ora che i tempi di attesa sono ridotti al minimo. In modo comodo, rapido e semplice potranno proteggere se stessi e i loro cari".

Condividi, commenta, parla ai tuoi amici.

17 febbraio 2022
Caricamento commenti in corso...

Ti potrebbero interessare anche

Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia