Crea gratis la tua vetrina su Guidasicilia

Acquisti in città

Offerte, affari del giorno, imprese e professionisti, tutti della tua città

vai a Shopping
vai a Magazine

Ecosistema Urbano di Legambiente stronca Messina: la città dello Stretto è al 96° posto in Italia

22 febbraio 2010

"Solo il 3,1% di raccolta differenziata dei rifiuti, un sistema di trasporto pubblico al palo e elevati consumi idrici, ma quasi il 40% di acqua persa dalla rete; piste ciclabili, isole pedonali e Ztl, praticamente inesistenti".
E' questa la fotografia di Messina scattata nell'ultimo dossier Ecostistema Urbano di Legambiente presentato sul Treno verde che sabato si è fermato a Messina.
La città dello Stretto è al 96° posto, a un passo dal fondo della classifica dei 103 capoluoghi di provincia italiani sulla vivibilità ambientale. Ma se Messina arranca, tutto il resto della Sicilia non corre affatto. E infatti tutti e nove i capoluoghi siculi sono tra le ultime 20 città in Italia.
Tra le province siciliane percentuali basse di rifiuti raccolti in maniera differenziata: la migliore è Agrigento con poco meno del 16% , mentre la percentuale minima per legge dovrebbe attestarsi già oltre il 35%. L'utilizzo del trasporto pubblico è ovunque limitato a poco più di un viaggio a settimana per abitante; le corsie riservate ai mezzi pubblici sono pressochè inesistenti. Per quel che riguarda le piste ciclabili la migliore è Palermo che vanta poco più di 10 chilometri di piste riservate ai ciclisti, poi Messina con appena 2,5 Km di piste ciclabili, le altre città seguono a zero o quasi. Elevatissime dappertutto le perdite dalle reti idriche: quasi tutte le città sicule perdono più di un terzo dell'acqua immessa in rete. [La Siciliaweb.it]

Condividi, commenta, parla ai tuoi amici.

22 febbraio 2010
Caricamento commenti in corso...

Ti potrebbero interessare anche

Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia