Crea gratis la tua vetrina su Guidasicilia

Acquisti in città

Offerte, affari del giorno, imprese e professionisti, tutti della tua città

vai a Shopping
vai a Magazine

Emergenza processionaria sull'Etna

L'infestazione della larva tossica si ripresenta per il terzo anno consecutivo

05 marzo 2016

[Articolo di Vincenzo Barbagallo - Corriere del Mezzogiorno] - Ormai per il terzo anno consecutivo l’escalation processionaria è al suo apice. Le foreste di pini sull’Etna sono letteralmente infestate dalla processionaria, una larva tossica per esseri umani e animali oltre che dannosa per le piante. In passato la responsabilità della pulizia nell’area era dell’ente Parco dell’Etna. Ora dovrebbe occuparsene la Regione Siciliana, che però non riesce a garantire un servizio di pulizia e prevenzione dal 2013.

Intanto dai boschi del versante sud-est, fino al Comune di Zafferana etnea, i pini sono quasi totalmente infestati: emblematico è il caso del Sentiero della Schiena dell’asino dove campeggia un avviso che informa della presenza della processionaria e sconsiglia l’escursione, scoraggiando i numerosi turisti che utilizzano il tracciato per godere del panorama mozzafiato. Ma oltre a questi problemi vi è anche quello igienico-sanitario: i bruchi, se ingeriti dagli animali, possono causare necrosi e morti per soffocamento. Mentre negli esseri umani, se gravemente allergici, possono provocare shock anafilattici estremi.

- Dalla rubrica "STORIE" di Guidasicilia.it, il racconto "Città di vermi" di Karl Verfasser

Condividi, commenta, parla ai tuoi amici.

05 marzo 2016
Caricamento commenti in corso...

Ti potrebbero interessare anche

Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia