Grande successo per la seconda edizione del FATA Festival organizzato dal Movimento Cinque Stelle Palermo

06 giugno 2011

Grande successo di pubblico sabato scorso a Palermo per la seconda edizione del FATA Festival, iniziativa di sensibilizzazione alle tematiche ambientali organizzata dal Movimento 5 Stelle del capoluogo siciliano, che si è svolta in Piazza Verdi.
Il festival ha dato grande spazio al referendum su acqua e nucleare che si terrà fra una settimana, ed è stata animata da diversi gruppi musicali, video, mostre e danze. Grande interesse hanno suscitato i cinque gazebo, dedicati ai quattro elementi della natura – FATA: Fuoco, Acqua, Terra e Aria – più un quinto elemento, l’Uomo, che ha la responsabilità di usarli e tutelarli al meglio. Tra gli argomenti trattati dal festival, il carpooling e la gestione responsabile dei rifiuti hanno suscitato grande interesse nel pubblico.
Dal palco è intervenuta la giornalista Stefania Petyx, con il suo inseparabile bassotto, che ha esortato la cittadinanza palermitana ad amare di più la propria città e a "votare coscienziosamente, nella piena consapevolezza del fatto che votare significa scegliere il futuro e che è fondamentale informarsi e attivarsi senza delegare scelte determinanti come la gestione del nucleare a chi non fa i reali interessi della collettività" invitando tutti a "non mancare per il referendum del 12 e 13 giugno".
In videoconferenza registrata è intervenuto anche l’attore e attivista politico Beppe Grillo, che citando l’economista premio nobel Joseph Stiglitz ha sottolineato come "il nucleare dal punto di vista economico non sta in piedi: la Francia nasconde i costi che gravano sulle tasse per finanziare questo genere di investimenti, mentre la Gran Bretagna di Margaret Thatcher aveva messo all’asta le proprie centrali nucleari, ma non si è presentato nessun acquirente". Anche il comico ha lanciato un appello a recarsi alle urne per il prossimo referendum, attaccando inoltre il sistema dei partiti: "se togli il cordone ombelicale del miliardo di rimborsi elettorali sono finiti" aggiungendo che "sulle persone non dobbiamo più giocarci il futuro. Il futuro si gioca sui programmi veri, che devono essere capiti, sia in termini di costo che di tempo".
L’evento è stato sostenuto da una serie di associazioni e movimenti dediti a preservare l’ambiente e chi lo abita: No Ponte, Acquabenecomune, No Triv, Rete Rifiuti Zero, Rete Lilliput, Greenpeace, Lav, Lipu, Cerchi di Vita, Arcipelago Scec, Sicilia delle Meraviglie e i rappresentanti del Movimento Cinque Stelle provenienti da altre città della Sicilia.

- www.fatafestival.org

Condividi, commenta, parla ai tuoi amici.

06 giugno 2011

Ti potrebbero interessare anche

Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia