Crea gratis la tua vetrina su Guidasicilia

Acquisti in città

Offerte, affari del giorno, imprese e professionisti, tutti della tua città

vai a Shopping
vai a Magazine

Monte Cammarata

21 novembre 2005
Cammarata, posta ai piedi di una rupe, fu oggetto di diverse dominazioni, dagli arabi agli Altavilla, nel 1087, poi ai Maletta, ai Vinciguerra, ai Moncada, agli Abatellis e infine ai Branciforte fino all'abolizione della feudalità.
A ovest del centro abitato si erge il poderoso Monte Cammarata, nella cui area è stata istituita una riserva naturale. La riserva comprende oltre al monte Cammarata, che è il picco più alto dei Sicani, con i suoi 1587 metri, il Monte Gemini.
La riserva è un complesso boscato lungo i cui sentieri, che si snodano fino alla cima del monte, è possibile ammirare la natura nella sua veste più ricca.
L'aspetto più interessante dell'area è quello botanico: in cima al monte fanno bella mostra la Camomilla delle Madonie, il Senecione siciliano, la Bivonea gialla, la Salvia argentea e il Giaggiolo siciliano. Dai prati rigogliosi spuntano fiori multicolori tra i quali diverse specie di orchidee.
Continuando la passeggiata tra i boschi si possono osservare diverse specie di uccelli. Tra essi spiccano per la bellezza delle forme e dei colori la Civetta, il Picchio rosso maggiore e il Codirossone.
Numerose sono anche le farfalle fra le quali il Silvano azzurro e la Vanessa multicolore.

Condividi, commenta, parla ai tuoi amici.

21 novembre 2005
Caricamento commenti in corso...

Ti potrebbero interessare anche

Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia