Crea gratis la tua vetrina su Guidasicilia

Acquisti in città

Offerte, affari del giorno, imprese e professionisti, tutti della tua città

vai a Shopping
vai a Magazine

Problema elettrosmog nel centro storico di Mascalucia

09 giugno 2005

A Mascalucia, in provincia di Catania, dopo le polemiche suscitate dall'installazione, in pieno centro storico, di un altro ripetitore per la telefonia mobile, arrivano i primi provvedimenti in materia di elettrosmog. La ferma presa di posizione del consigliere comunale di An, Fabio Cantarella, ha portato alla convocazione urgente del Consiglio comunale.
Ecco nel dettaglio le misure adottate, all'unanimità, dal Civico consesso per riportare serenità tra i residenti e controllare il fenomeno dilagante dei campi elettromagnetici (a Mascalucia sono almeno sette i ripetitori installati dalle diverse compagnie telefoniche, di cui quattro in centro): il regolamento che disciplina la collocazione dei campi elettromagnetici dovrà essere trasmesso urgentemente alla commissione consiliare competente e vieterà l'installazione di ripetitori nei pressi del centro abitato, individuando zone isolate del territorio; verranno disposti dei controlli mensili sull'intensità dei campi elettromagnetici causati dai ben sette ripetitori già installati dalle compagnie telefoniche sul territorio Mascalucese; sarà stipulata una convenzione con l'Arpa (Agenzia Regionale Protezione Ambiente); il Consiglio comunale ha anche stabilito che il futuro regolamento per il controllo dell'elettrosmog, normative vigenti permettendo, debba avere effetti retroattivi sul modello adottato dal Comune di Licata, in modo da costringere le aziende della telefonia mobile a spostare i ripetitori, già installati nei pressi dei centri abitati, in zone non abitate individuate dal Consiglio comunale.
''Il nostro modello è il Comune di Licata - ha detto Fabio Cantarella - abbiamo il dovere di fare tutto il possibile per far spostare i ripetitori già installati sulle abitazioni e vicino alle scuole. Non è solo un problema di eventuali effetti futuri sulla salute ma è anche una questione attuale che riguarda la tranquillità di chi è costretto a convivere, contro la propria volontà, con queste apparecchiature nelle vicinanze''.

Condividi, commenta, parla ai tuoi amici.

09 giugno 2005
Caricamento commenti in corso...

Ti potrebbero interessare anche

Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia