Richiesto un intervento di bonifica per liberare il litorale palermitano dall'alga tossica che ha rovinato l'estate a molti

02 dicembre 2006

Ha rovinato l'estate a molti bagnanti, l'alga tossica che, nella stagione trascorsa da qualche mese, ha infestato parecchie spiagge e litorali siciliani e del resto d'Italia.
''Le coste dei Comuni di Capaci, Carini, Terrasini e Trappeto, e il tratto del litorale che giunge sino a Bagheria, Aspra e Ficarazzi sono inquinati dall'alga tossica denominata 'Osteopsis Ovata'. Questo tipo di alga determina un gravissimo pericolo per la salute pubblica e ha causato, e sta causando, gravissimi danni alle attività turistiche e imprenditoriali''.
Ad affermarlo, nei giorni scorsi, è stato il deputato regionale di Alleanza Nazionale Salvino Caputo, componente la Commissione Parlamentare Territorio ed Ambiente. Il parlamentare e il responsabile nazionale del Focus Ambiente di An, Francesca Aiello hanno incontrato il presidente della Regione Salvatore Cuffaro per chiedere l'immediato intervento del Governo ''al fine di bonificare il vastissimo tratto di litorale il cui equilibrio naturale è stato devastato dalla presenza dell'Alga tossica''.
Caputo, oltre ad avere presentato una interrogazione a risposta urgente ha chiesto al Governo la bonifica del litorale e ha invitato l'assessore Regionale al Bilancio Guido Lo Porto a chiedere ai sindaci dei Comuni interessati, di ''esonerare dal pagamento dei tributi comunali le imprese turistiche e ittiche che stanno subendo danni economici''.

 

 

 

 

Condividi, commenta, parla ai tuoi amici.

02 dicembre 2006

Ti potrebbero interessare anche

Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia