Crea gratis la tua vetrina su Guidasicilia

Acquisti in città

Offerte, affari del giorno, imprese e professionisti, tutti della tua città

vai a Shopping
vai a Magazine

Superata la quota di 100mila vaccinazioni nelle farmacie di Palermo e provincia

"Il servizio di vaccinazione in farmacia è diventato strutturale per legge"

23 maggio 2022
Superata la quota di 100mila vaccinazioni nelle farmacie di Palermo e provincia
  • Hai un'attività che vuoi rendere visibile? Fallo ora gratuitamente - CLICCA QUI

Superata la quota di 100mila vaccinazioni anti-Covid-19 nelle farmacie di Palermo e provincia. Dall'inizio della campagna - lo scorso 3 settembre -, a oggi, nelle 100 farmacie che hanno aderito all'iniziativa sono state somministrate 100.580 dosi, di cui 57.500 Pfizer e 43.080 Moderna. Nel dettaglio, 63.472 inoculazioni hanno riguardato la città di Palermo e 37.076 il territorio provinciale.

"Questo eccezionale risultato nella lotta contro la pandemia, conseguito in appena otto mesi, conferma tre fatti - commenta Roberto Tobia, presidente dei farmacisti europei, nonché segretario nazionale e presidente provinciale di Federfarma -: il primo è che le farmacie hanno saputo in pochissimo tempo attrezzarsi e riconvertirsi per assicurare questo nuovo e fondamentale servizio, in assoluta sicurezza; il secondo è che i cittadini hanno ampiamente gradito la possibilità di vaccinarsi comodamente sotto casa ad opera di un professionista della salute e disponibile ad ogni chiarimento e rassicurazione, piuttosto che recarsi negli hub vaccinali sottoponendosi spesso a lunghe attese; il terzo fatto è che le farmacie ancora una volta dimostrano di essere in grado di supportare con massima efficienza il Servizio sanitario nazionale erogando prestazioni di tipo sanitario in situazioni in cui è utile l'integrazione con una rete capillarmente distribuita sul territorio".

"Questo significa - conclude Tobia - che bene ha fatto il legislatore a riconoscere durante l'emergenza, accanto al tradizionale ruolo sociale della farmacia di prossimità quale presidio di salute a servizio del cittadino, anche quello di presidio sanitario pienamente integrato nel Servizio sanitario nazionale. Siamo, quindi, pronti a contribuire con la nostra professionalità ad ogni prossima occasione di campagna vaccinale o di prevenzione che riguardi l'intera popolazione sul territorio nazionale. Anche perché adesso l'articolo 8 del decreto 'Riaperture' approvato in via definitiva dal Senato, prevede che la somministrazione dei vaccini anti-Covid e antinfluenzale e l'effettuazione di tamponi da parte del farmacista in farmacia diventino servizi strutturali e stabilmente inseriti nel novero delle prestazioni della 'farmacia dei servizi'. Un riconoscimento che ripercorre la linea già adottata da vari Paesi europei".

Condividi, commenta, parla ai tuoi amici.

23 maggio 2022
Caricamento commenti in corso...

Ti potrebbero interessare anche

Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia