La pace mondiale è in pericolo e i palermitani invocano Santa Rosalia

Messaggi di invocazione alla Santa perché scongiuri il pericolo di una guerra

18 settembre 2001
In questi giorni di angoscia e paura per quanto è successo negli Stati Uniti i palermitani si rivolgono alla loro patrona, Santa Rosalia, perché intervenga a favore della pace nel mondo, così in pericolo in queste ore.

Accanto agli ex voto d'argento, alle foto dei miracolati, ai messaggi di riconoscenza per grazia ricevuta, hanno deposto, ai piedi della statua della Santa, numerosi biglietti di preghiera per le vittime degli attentati di Washington e New York, ma soprattutto messaggi di invocazione perchè sia scongiurato lo spettro di un conflitto planetario.

Nel santuario consacrato alla patrona, in cima al Monte Pellegrino, dove i fedeli sono sempre andati a riporre tutte le loro paure più segrete, stavolta arriva l'eco della guerra globale.

"Santa Rosalia - scrive un palermitano devoto - pensaci tu a intervenire presso il Signore perchè eviti l'esplosione della terza guerra mondiale".

Constatato il fallimento della politica, insomma, la grande preoccupazione collettiva per gli scenari apocalittici ipotizzati dai media trova ormai conforto solo nella speranza di un intervento divino.

"Preghiamo per le vittime degli attentati americani - si legge in un altro biglietto deposto nel Santuario - e ti chiediamo di fare in modo che non scoppi la guerra".

La fede nei confronti della Patrona che riuscì nel Seicento a salvare Palermo dal flagello della peste, spinge oggi numerosi palermitani a ritenere che Santa Rosalia sia capace di scongiurare il terrore dello scontro armato.

Condividi, commenta, parla ai tuoi amici.

18 settembre 2001

Ti potrebbero interessare anche

Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia