''Federico II'' si aggiudica l'appalto per i servizi nei musei del Palermitano

22 novembre 2002
Dopo una lunga selezione erano rimaste solamente in quattro le ditte partecipanti alla gara di appalto per i servizi nei musei e nelle aree archeologiche di Palermo.

L'undici novembre scorso, presso l'Assessorato ai Beni Culturali, sono state aperte le buste che contenevano le offerte.

Escluse dalla gara Flaccovio, Franza e Wurth, la Ati Federico II è la società che guiderà i ''servizi aggiuntivi'' che presto saranno attivati.

Il consorzio, in particolare, si occuperà del servizio di biglietteria, del bookshop, della caffetterie, nonché dei servizi di guida, informazioni e assistenza a gruppi turistici e scolaresche.

Dell'Ati Federico II fanno parte: l'imprenditore palermitano Giuseppe Panzeca, nel campo dell'editoria da almeno vent'anni, Affinità elettive di Messina  che gestirà i servizi editoriali, la New Paradise che si occuperà della ristorazione, la Winkler Sicilia per il sevizio guide didattiche e infine la Idealtur per la produzione di ceramiche.

L'associazione fornirà - con divieto di subappalto ad altre imprese - i servizi in nove siti di interesse storico di Palermo e dintorni: Palazzo Abatellis, i castelli della Cuba e della Zisa, il chiostro di San Giovanni degli Eremiti, il museo archeologico Salinas, palazzo Mirto, il chiostro di santa Maria la Nuova a Monreale, l'area archeologica di Himera a Termini Imerese e l'area archeologica di Solunto.

Condividi, commenta, parla ai tuoi amici.

22 novembre 2002

Ti potrebbero interessare anche

Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia