Crea gratis la tua vetrina su Guidasicilia

Acquisti in città

Offerte, affari del giorno, imprese e professionisti, tutti della tua città

vai a Shopping
vai a Magazine

A Regalbuto uno dei più grandi parchi dei divertimenti d'Europa

23 novembre 2005

Continua a far passi in avanti il progetto per la costruzione di uno dei più grandi parchi dei divertimenti d'Europa a Regalbuto ad opera degli svizzeri della Atlantic Invest. Come annunciato dall'Avvocato Mario Cavallaro in occasione di una seduta del Consiglio Comunale, dal 10 novembre la società ha cominciato a contattare i proprietari terrieri dell'area interessata dal progetto. Questa volta i proprietari non sottoscrivono semplici scritture private, ma veri e propri atti notarili, con la società che si impegna a pagare una caparra del 5% del valore stabilito e che è pronta a perdere i suoi soldi nel caso di mancata acquisizione dei terreni entro un anno.
Buone notizie dunque per tutti i regalbutesi, anche quelli più scettici, che vedono realizzarsi i primi concreti passi verso il compimento del grande progetto.

La società ha aperto un proprio ufficio presso il Collegio di Maria e riceve i cittadini il giovedì pomeriggio e il sabato mattina, alla presenza di un impiegato dello studio notarile scelto per seguire le trattative e la stipula dei contratti. Sono stati già contattati personalmente circa 40 proprietari terrieri e ne verranno presto contattati altri 50 tramite lettera.
I regalbutesi che possiedono un terreno nell'area destinata alla nascita del Parco Tematico potranno vendere i propri terreni a un prezzo fino a quattro volte superiore del valore catastale. ''Questa è una risposta a chi è stato sempre scettico nei confronti del nostro progetto'' - dice l'Avv. Cavallaro - ''Per quanto ci riguarda mai per un momento abbiamo pensato che questo progetto non partisse e speriamo che tutti i regalbutesi capiscano che vogliamo solo portare benessere alla loro comunità''. Un altro passo compiuto verso la realizzazione del parco è il progetto di una strada che collegherà direttamente la zona del Parco con l'autostrada CT-PA, da finanziare in futuro con denaro pubblico. Il progetto rientra tra quelli che la Atlantic Invest ha deciso di redigere a spese proprie, senza alcun compenso in cambio. [MCR]

Fonte: ViviEnna.it

Condividi, commenta, parla ai tuoi amici.

23 novembre 2005
Caricamento commenti in corso...

Ti potrebbero interessare anche

Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia