Agrigento: l'aeroporto non è più un sogno, avviate le procedure per la realizzazione

Il Prefetto: la provincia ha bisogno dello scalo

20 luglio 2001

 

Il Prefetto Ciro Lomastro è deciso a realizzare il trentennale progetto dell'aeroporto di Agrigento. Ma nel piano del ministro per le infrastrutture Pietro Lunardi dei 90 miliardi stanziati per i prossimi anni niente è destinato ad Agrigento e alla sua provincia.

Niente aeroporto, niente autostrade, niente porti. Tuttavia il Prefetto non si arrende.

È stata già individuata l'aerea di realizzazione: Acqua di Menta, a Racalmuto, dove per altro è già in corso il raddoppio della Statale 640 che costeggerebbe proprio in nuovo aeroporto. Inoltre da lì potrebbe usufruire della nuova infrastruttura anche la provincia di Caltanissetta. Non c'era scelta migliore!

Problema di fondi? Il preventivo per l'aeroporto di Agrigento è di una cinquantina di miliardi. Il consorzio Aavt (Aeroporto Valle dei Templi) e la Provincia avrebbero a disposizione circa 10 miliardi, altri 15 potrebbero essere recuperati dalla fusione dell'Aavt con la Gesap (ente gestore dell'aeroporto di Palermo). Il resto dovrebbe venire dallo Stato.

Unica lacuna dell'Aavt è l'ufficio tecnico. Il consiglio di amministrazione del Consorzio ha chiesto, infatti, la collaborazione del Prefetto anche per individuare la struttura tecnica che dovrà predisporre il bando di gara per la progettazione esecutiva.

Comunque sembrano esserci buone speranze. Anche l'assessorato regionale alla Presidenza di Palermo sembra essere favorevole ad un aeroporto in provincia di Agrigento.

È solo questione di tempo, per il Prefetto di Agrigento e per tutti i diretti interessati la costruzione dell'aeroporto è un processo ormai irreversibile che la partecipazione finanziaria dello Stato potrebbe anche accelerare.

Condividi, commenta, parla ai tuoi amici.

20 luglio 2001

Ti potrebbero interessare anche

Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia