Alla ''Selezione del Sindaco'' ancora premi per i vini siciliani

La II Rassegna Internazionale si è svolta a Conegliano Veneto (TV)

29 maggio 2003
Con 8 medaglie di cui 3 d'oro e 5 d'argento e due menzioni speciali, la Sicilia si colloca al quinto posto tra le regioni che hanno partecipato al concorso enologico internazionale La Selezione del Sindaco 2003, subito dopo il Veneto, l'Emilia Romagna, l'Abruzzo e la Toscana.

I riconoscimenti sono andati, in ordine di punteggio a:
Medaglie d'oro: Nika, Ben Rye e Punta Ettare, tre vini dolci liquorosi, i primi due Passito di Pantelleria del 2001, il terzo un Marsala del 1987 sono le tre medaglie d'oro conquistate dalla Sicilia. I produttori sono rispettivamente Case di Pietra e Donnafugata entrambi presentati con il comune di Pantelleria, il terzo dell'azienda Frazzitta sas con il comune di Marsala.

Medaglie d'argento: Karuscia (dolce liquoroso 2001) Az. Minardi Andrea con il comune di Pantelleria, Vigna Sara Faro (rosso 2001) Vigna Sara con Messina, Baroque (dolce liquoroso 2002) Enoagricola Pachino Vini Rudini con Pachino, Eloro (rosso 2001) Enoagricola Pachino Vini Rudini con Pachino, Nika (dolce liquoroso 2001) Case di Pietra con Pantelleria.

Menzione speciale: due vini rossi secchi tranquilli, Sallier de la Tour (2000) Sallier de la Tour con il comune di Monreale e Schietto Syrah (2001) Az. Agr. Dei Principi di Spadafora con il comune di Palermo.

ITALIA, AUSTRIA E SPAGNA VINCONO LE PRIME TRE MEDAGLIE D'ORO
ALLA RIBALTA I COMUNI DI PANTELLERIA, FREISTADT EISENSTADT E JUMILLA
"La Selezione del Sindaco" - Piccole partite per grandi vini
II Rassegna Internazionale - Conegliano Veneto (TV) - 9, 10 e 11 maggio 2003

Un vino italiano, uno austriaco e uno spagnolo si aggiudicano le prime tre Medaglie d'oro della seconda edizione del concorso enologico La Selezione del Sindaco conclusosi da pochi giorni a Conegliano Veneto, in provincia di Treviso.
Così ha votato la giuria internazionale composta da cinquanta esperti provenienti dall'Italia e da altri Paesi europei e nord-americani che hanno assegnato la vittoria a due vini dolci, il Passito di Pantelleria (primo posto) e il Beerenauslese (secondo posto) e a un vino rosso secco tranquillo, il Jumilla (terzo posto), che erano "accompagnati" dalle amministrazioni comunali, garanti del legame tra vino di qualità e territorio, di Pantelleria, Freistadt Eisenstadt e Jumilla.
Complessivamente sono state assegnate 41 Medaglie d'Oro, 106 d'Argento, 4 menzioni speciali, ma nessuna Gran Medaglia, secondo i giurati che hanno valutato i vini sulla base del sistema messo a punto dall'OIV - Office International de la vigne e du vin, di queste 123 vanno all'Italia e 27 agli altri Paesi europei che hanno partecipato (Austria, Francia e Spagna).
La provincia di Treviso e i suoi vini hanno fatto la parte del leone, accaparrandosi ben 21 medaglie (4 ori, 17 argenti), mentre tra i Paesi stranieri si è distinta l'Austria che ha portato a casa 10 medaglie (5 oro, 5 d'argento).
Nel nostro Paese si piazza al primo posto tra le Regioni, il Veneto con 26 medaglie (4 oro, 22 argento). Seguono l'Emilia Romagna con 21 (5 oro, 16 argento), l'Abruzzo con 13 (6 oro, 7 argento), la Toscana con 11 (2 oro, 9 argento, 1 menzione speciale), la Sicilia con 8 (3 oro, 5 argento, 2 menzioni speciali), la Puglia con 6 (5 oro, 1 argento).
Quattro medaglie sono state assegnate al Friuli Venezia Giulia (1 oro, 3 argento, 1 menzione speciale), alla Lombardia (2 oro, 2 argento), al Piemonte (1 oro, 3 argento) e all'Alto Adige (1 oro, 3 argento). Tre medaglie sono andate alle Marche (argento), alla Sardegna (1 oro, 2 argento), al Trentino (argento), alla Valle d'Aosta (1 oro, 3 argento). Due medaglie alla Calabria (argento), Campania (argento) e Lazio (argento). Infine una medaglia d'oro alla Basilicata.
Tra i Paesi europei, vediamo al secondo posto nella classifica generale l'Austria con 10 medaglie (5 oro e 5 argento), seguita dalla Francia che però ha conquistato solo medaglie d'argento, 9, e la Spagna con otto tra cui 2 d'oro e 6 d'argento.
Il prossimo appuntamento per i vincitori è il 28 giugno a Roma, nella prestigiosa sala della Protomoteca, in Campidoglio, dove si svolgerà la premiazione ufficiale, nella quale verranno consegnate le medaglie e i diplomi ai Comuni e alle Aziende risultati vincitori.
Il dopo-concorso prevede una fase di promozione e di marketing dei vini premiati e dei territori che li producono non solo attraverso gli strumenti tradizionalI ma sfruttando anche le potenzialità delle nuove tecnologie dell'informazione telematica. I nominativi delle aziende vincitrici saranno pubblicati gratuitamente sul sito delle Città del Vino che metterà on-line anche una scheda bilingue dei vini premiati e un modulo di acquisto da inviare direttamente all'azienda produttrice tramite e-mail. E' previsto inoltre un numero speciale della rivista Terre del Vino e la stampa di una Guida dei vini della "Selezione del Sindaco".

Al concorso hanno partecipato circa 200 comuni appartenenti all'Associazioni Città del Vino (490 amministrazioni locali compresa la Repubblica di San Marino e le cittadine svizzere di Bellinzona, Lugano e Mendrisio), che ha organizzato la manifestazione in collaborazione con la RECEVIN (Red Europea de Ciudades del Vino) e con la società Cittadelvino.com S.p.A e il contributo di altri soggetti pubblici, in particolare della Provincia di Treviso che ha sponsorizzato la manifestazione con grande partecipazione. Le regole del concorso prevedono la partecipazione di vini D.O.C. e D.O.C.G. (lotti da 1000 a 10000 bottiglie) prodotti da aziende vinicole ubicate nei territori dei Comuni che aderiscono all'Associazione nazionale delle Città del Vino e presentati congiuntamente con l'amministrazione locale che svolge sia il ruolo di "garante" del legame tra vino di qualità e territorio sia quello di motore propulsore dell'economia locale e del marketing del territorio.
Il concorso si è svolto a Conegliano il 9, 10 e 11 maggio scorsi, presso la Scuola Enologica "G.B. Cerletti", una delle più antiche istituzioni del nostro Paese, specializzate in viticoltura ed enologia. La scuola, la prima del settore, è stata fondata nel 1876 ed oggi, grazie alla Provincia di Treviso, ospita il Corso di laurea in viticoltura ed enologia dell'Università di Padova e sta realizzando insieme con la Provincia, il progetto generale per il Centro d'Eccellenza per la Viticoltura e l'Enologia.

INFO
Cittadelvino.com SpA
Via Casilina, 110/B - 00182 Roma
Tel.: 0670612213 - fax 0670612248

Condividi, commenta, parla ai tuoi amici.

29 maggio 2003

Ti potrebbero interessare anche

Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia