Dalla Regione 24,5 mln per il porto Turistico di S. Stefano di Camastra

I primi 5 milioni di investimento potranno essere spesi già nei prossimi tre mesi

24 ottobre 2017
Dalla Regione 24,5 mln per il porto Turistico di S. Stefano di Camastra

È stato firmato il decreto dall’assessorato regionale delle Attività Produttive per il finanziamento del porto Turistico di Santo Stefano di Camastra, che prevede un investimento di 24,5 milioni di euro di cui 5 già spendibili nei prossimi tre mesi. L’annuncio è stato dato dal sindaco Francesco Re. "Il decreto è stato firmato - ha detto il primo cittadino - ed è già registrato dalla Ragioneria della Regione, per cui sono spendibili per il 2017 i primi cinque milioni di euro".
Il porto sarà collegato all’area artigianale e allo svincolo autostradale della A20 Messina-Palermo. Il piano conclusivo dell’opera è stato redatto dai tecnici dell’impresa "Bruno Teodoro Costruzioni Spa", aggiudicataria dei lavori, per un importo complessivo di circa 47 milioni di euro.
"Faremo rete - conclude Re - con i porti di Capo d’Orlando, Sant’Agata Militello e Cefalù per diventare struttura di eccellenza nel bacino del Mediterraneo".

Secondo quanto si legge sul sito del Comune di Santo Stefano, "il progetto del porto turistico prevede la realizzazione di 749 posti barca, suddivisi in dieci classi, e le necessarie strutture di servizio collocate in ambito portuale quali: club house, edilizia commerciale, residence, edificio e servizi per l’Autorità Marittima, officine per rimessaggio, servizi, verde attrezzato, parcheggi, impianti sportivi. Per la realizzazione dell’opera viene impegnata una superficie pari a mq 199.331, dei quali 26.783 di demanio marittimo, 159.996 di specchio acqueo, 11.241 di terreni privati da espropriare e 1.311 di altre aree demaniali. L’opera prevede anche infrastrutture di collegamento quali strade, parcheggi, verde attrezzato, stazione di rifornimento carburanti sulla banchina, serbatoi di riserva idrica, impianti, pontili galleggianti ecc.".

Condividi, commenta, parla ai tuoi amici.

24 ottobre 2017

Ti potrebbero interessare anche

Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia