E Voi il cuoco a domicilio di che nazionalità lo preferite?

Se siete stanchi di cucinare basta comporre un numero telefonico e…

04 giugno 2003
Siete ritornati tardi dal lavoro e non vi va affatto di mettervi il grembiule e destreggiarvi fra piatti, pentole, casseruole e posate?

State tranquilli, basta il numero di telefono giusto ed ecco pronto, tutto per voi, un cuoco a domicilio che, come Aladino, è pronto ad esaudire ogni vostro appetito culinario.

Basta dunque una semplice telefonata per concordare il menu, tutto il resto lo portano loro, camerieri compresi. I nuovi imprenditori della culinaria pret-aporter non li troverete però sulle Pagine Gialle alla voce ''catering''. Non riuscirete a trovarli perché, per il momento, lavorano con un metodo un po’ più economico: il passaparola.

Chi li conosce afferma che questa sarà l’idea che rivoluzionerà il modo di fare la cucina del 2004: fra le loro fila non solo cuochi che amano esibire tanto di diploma ma anche chi ha gestito un ristorante, chi ha cominciato solo per gioco e solo per gli amici più cari, chi lo fa solamente per assecondare una ''gustosa'' passione personale. Se poi aggiungiamo che il tutto è ''condito'', scusateci il gioco di parole, da un discreto margine di guadagno…

I menu sono per tutte le tasche, basta mettersi d’accordo prima: si parte da cifra che si aggira sui 30 euro a persona, per arrivare ad un massimo di 60 euro per una cena completa di dolce e digestivo.

L’unico dubbio che osiamo sollevare è: …e i piatti?  Chi li laverà?

L’idea, magari ai giovani in cerca di un lavoro originale e remunerativo, la lanciamo Noi di Guidasicilia: il lavapiatti a domicilio.

Condividi, commenta, parla ai tuoi amici.

04 giugno 2003

Ti potrebbero interessare anche

Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia