Crea gratis la tua vetrina su Guidasicilia

Acquisti in città

Offerte, affari del giorno, imprese e professionisti, tutti della tua città

vai a Shopping
vai a Magazine

I grandi della Terra in Sicilia

Mentre Taormina aspetta il G7, Siracusa chiede gli eventi collaterali al vertice

05 settembre 2016
I grandi della Terra in Sicilia

Negli ultimi giorni di agosto, fra Taormina, Giardini Naxos e Letojanni si sono registrate in media oltre 120 mila persone al giorno. Un vero record secondo quanto affermato dl presidente dell’Associazione Albergatori, Italo Mennella. "Nonostante le pecche - ha detto Mennella su blogtaormina.it - siamo evidentemente di fronte a numeri di gran lunga migliori anche dell’anno passato. Il dato confortante non riguarda semplicemente agosto, quando Taormina e dintorni ha sempre fatto registrare il pienone, ma la stagione turistica nella globalità. Taormina, come del resto l’intera Sicilia, sta beneficiando anche dei problemi in atto in Medio Oriente e delle conseguenti scelte diverse che hanno fatto parecchi turisti per i loro viaggi. I mercati che stanno andando benissimo sono quelli della Scandinavia, quello americano ed inglese. Bene anche il mercato tedesco e quello russo".

Si evidenzia, come è ovvio ad agosto, l’enorme presenza di turisti "mordi e fuggi" dei paesi limitrofi ma va, altrettanto, sottolineato il fatto che gli alberghi siano stati pieni e che si possono e si devono creare le migliori condizioni per allungare la stagione turistica. In particolare, secondo Mennella, "il G7 (in programma il 26 e 27 maggio 2017, ndr) deve diventare il momento traino per rilanciare Taormina, andando a sistemare le strade e alcune problematiche".

E mentre Taormina è già proiettata verso il grande evento internazionale, il sindaco di Siracusa, Giancarlo Garozzo, ha scritto al presidente del Consiglio Matteo Renzi per chiedegli che gli eventi collaterali al vertice del G7 si tengano a Siracusa. Garozzo sottolinea la coincidenza, il prossimo anno, con l'anniversario numero 2.750 della fondazione della città. "Siracusa e la Necropoli Rupestre di Pantalica sono Patrimonio dell'Umanità iscritte dal 17 luglio 2005 nella World Heritage List - scrive Garozzo -. Punto di arrivo, e insieme di ripartenza, per un riconoscimento che ha visto impegnate le migliori energie di questa città a suggello di una storia lunga 2.750 anni che si compieranno proprio nel 2017. La città è pronta ed è proprio nelle grandi occasioni che riesce a dare il meglio di sé, così come ha fatto nell'organizzazione del G8 Ambiente, nella visita del presidente della Repubblica Ciampi, nella visita del Papa Wojtyla e come sta facendo in questi giorni nell'organizzazione dei campionati del mondo di canoa polo". [Fonte: Travelnostop Sicilia]

Condividi, commenta, parla ai tuoi amici.

05 settembre 2016
Caricamento commenti in corso...

Ti potrebbero interessare anche

Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia