Inquinamento elettromagnetico e rischio sanitario a Catania

nell'area dei quartieri di S.Cristoforo e di P.za Michelangelo Buonarroti

10 dicembre 2002

Riceviamo e volentieri pubblichiamo la denuncia di un gruppo di cittadini e di associazioni di Catania
per la potenziale gravissima situazione di rischio sanitario in atto nella città etnea dovuto all'inquinamento elettromagnetico nell'area dei quartieri
di S.Cristoforo e di P.za Michelangelo Buonarroti
e ci uniamo all'appello alle autorità competenti affinché pongano in atto gli strumenti utili
per la verifica del rischio, il monitoraggio degli impianti e la risoluzione dei problemi connessi.




Consulta per la Città
Aderiscono le Associazioni:
Babilonia, Cittàinsieme, Cittàlibera, Città Felice, Cittadinanzattiva, Comitato per la partecipazione e la democrazia, Comitato per la pista ciclabile in Corso delle Province,  Girotondi per la democrazia, Siciliani per la Legalità,   Terra e Liberazione,  WWF.

Catania, 06/12/2002
Al Signor Sindaco del Comune di Catania Dott. Umberto Scapagnini
Assessore all'Ambiente del Comune di Catania Dott. Rosano
Assessore alla Sanità del Comune di Catania Dott. Palumbo
Assessore all'Ambiente della Provincia di Catania Dott. Cristalli
ARPA di Catania
A.U.S.L. Settore e Sanità Pubblica  di Catania
Genio Civile di Catania

Oggetto: Inquinamento elettromagnetico. Via Iuvara, P.za Michelangelo Buonarroti

Egregi Signori,
denunziamo la potenziale gravissima situazione di rischio sanitario in atto a Catania nell'area dei quartieri di S.Cristoforo e di P.za Michelangelo Buonarroti.
Infatti, sull'edificio dell'ex mulino Acquaviva - sito ex-industriale in disuso, fatiscente e visibilmente in stato di pericolosità strutturale -, ubicato tra le vie: Iuvara, delle Calcare, Giunta, sede da quasi tre anni di due tralicci-antenne trasmissivi adibiti al servizio radio-mobile/cellulare di Vodafone-Omnitel, da alcune settimane sono in corso i lavori di installazione di ulteriore cinque antenne per radio-mobile, con autorizzazione rilasciata alla Società HG3 dalla XXII Direzione Gestione del Territorio del Comune di Catania, n° 20/156 del 28/05/02.
Nell'edificio di privata abitazione sito in P.za Michelangelo Buonarroti, all'incrocio con Viale V.Veneto - lato sud della piazza -, dove sono già sono operative due tralicci-antenne trasmittenti per il radio-mobile, ci risulta che in questi giorni sono in fase di installazioene operativa due ulteriore antenne.
Pertanto, preso atto che i cittadini residenti delle due aree urbane sono fortemente allarmati dalle potenziali rilevanti conseguenze nocive alla salute quotidianamente e continuamente emesse dai suddetti siti di Stazione Radio Base
Vi si chiede,
nella Vs. qualità di rappresentanti delle strutture istituzionali preposte alla salvaguardia dell'incolumità e della salute dei cittadini, di volere urgentemente intervenire preventivamente, alla resa operativa degli impianti descritti, al fine di verificare:
- l'idoneità della struttura statica dell'edificio dell'ex mulino Acquaviva ai fini dell'uso autorizzato, in relazione ai potenziali rischi di cedimenti parziali o crolli che potrebbero coinvolgere le abitazioni residenziali site nelle strade collaterali, oltre che coinvolgere il personale delle aziende, impiegate nella messa in opera delle infrastrutture e alla manutenzione periodica delle apparecchiature interessate.
- L'impatto ambientale conseguente  all'emissione delle onde-elettromagnetiche generate  dalle Stazioni Radio Base ubicate sui due edifici evidenziati, al fine di rilevare la quantità di emissione per singola antenna ed in particolare la quantità complessiva ( valore somma) di emissione elettromagnetica erogata dalla pluralità delle antenne installate.
- Se tali valori, alla fonte di emissione e nelle aree urbane circostanti interessate - che presentano indici di densità abitativa molto elevati ( privati e pubblici) -, rispondano o meno ai valori  imposti dalle vigenti normative di Legge previste in materia nel nostro Paese.
- Se relativamente alle nuove installazioni in oggetto siano state rilasciate da parte delle Strutture competenti  le autorizzazioni previste dalle Leggi che regolamentano la materia:
Legge n° 1086/71 "disposizioni per la realizzazione di opere a struttura metallica. Legge n° 64/74 " realizzazione di costruzioni ….in zone dichiarate sismiche".  Legge Regione Siciliana 10/08/85, n° 37, art. 5  " parere sanitario preventivo…..". Legge n° 189/97  " verifica dei campi elettromagnetici preesistenti…..".
In attesa di Vs. sollecito riscontro
Distinti Saluti        
La Consulta per la città

INFO
Cittadinanzattiva
Via Mascagni 62  Catania
tel. e fax  095/532887 

-----------------------------------------------
La Redazione è disponibile a pubblicare appelli, opinioni, commenti, con l'auspicio di creare un continuo scambio con gli utenti di Guidasicilia.   
Guidasicilia si riserva il diritto di accorciare le mail giunte in Redazione - impegnandosi a non alterarne lo spirito - per esigenze d'organizzazione redazionale.
La pubblicazione dei contributi non implica l'automatica condivisione dei contenuti da parte della Redazione.


Condividi, commenta, parla ai tuoi amici.

10 dicembre 2002

Ti potrebbero interessare anche

Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia