La Befana bendata: primo premio a Roma, niente al Sud

07 gennaio 2002
La dea bendata bacia Roma per ben due volte portando nella Capitale una pioggia di euro: un bottino di quasi undici miliardi di lire ottenuto con il primo premio della Lotteria Italia - il più ricco, 5 milioni di euro - e il quinto premio, che vale 500 mila euro.

Nessun fortunato, invece, al Sud, almeno per le vincite più consistenti. Tutti i primi sei biglietti euromilionari, estratti ieri sera poco prima della chiusura dell'ultima puntata-maratona di "Torno sabato" sono stati venduti in città del Nord Italia. Doppia vincita anche per la Lombardia: il secondo biglietto, che conquista un milione e mezzo di euro, è stato venduto a Milano, mentre in provincia, a Binasco, è andato il sesto premio da 300 mila euro.

Ecco, di seguito, i biglietti vincenti della Lotteria Italia: primo premio: R 093863 venduto a Roma, vince 5 milioni di euro (lire 9.681.350.000); secondo premio: N 254150 venduto a Milano, vince 1,5 milioni di euro (lire 2.904.405.000); terzo premio: O 429376 venduto a Firenze, vince 1 milione di euro (lire 1.936.270.000); quarto premio: I 248808 venduto a Lorigo (Vicenza), vince 600 mila euro (lire 1.161.762.000); quinto premio: M 823963 venduto a Roma, vince 500 mila euro (lire 968.135.000); sesto premio: L 076632 venduto a Binasco (MI), vince 300 mila euro (lire 580.881.000).

Per tutti coloro che ieri non sono diventati euromilionari, ma che stringono in tasca un biglietto della Lotteria, c'è ancora qualche speranza: ieri sera sono stati estratti i primi 6 biglietti, mentre i numeri di quelli dei 150 premi di consolazione saranno estratti questa mattina. I premi di seconda categoria sono 50 da 50 mila euro e quelli di terza sono 100 da 15 mila euro, mentre i premi ai rivenditori ammontano a 23 mila 817 euro.

In questa edizione i biglietti venduti della Lotteria Italia sono stati 17.897.780, la cifra più bassa degli ultimi quindici anni, per una "massa premi" di 12.923.817 euro e un totale di 156 premi. I dati sono stati comunicati ieri in diretta tv dal direttore generale dei Monopoli di Stato, Vittorio Cutrupi, che, dopo le polemiche di questi giorni sul flop delle vendite dei biglietti, alle quali anche ieri hanno risposto i vertici della Rai, nel corso del collegamento per annunciare i sei premi principali, sollecitato da Panariello, ha smorzato i toni: "Sono sempre contento quando posso dare un pizzico di felicità a qualcuno".

Nessun inghippo con le famigerate "lavatrici" nell'estrazione di ieri, il cui collegamento dai Monopoli di Roma, è stato guidato da una sobria e - unico caso della serata - priva di abissale scollatura, Paola Saluzzi. L'unica variante al copione è avvenuta per il primo biglietto estratto, quello per il super premio da 5 milioni di euro, che è risultato invenduto. L'estrazione è stata quindi ripetuta.

Come ogni anno, anche ieri le estrazioni della Lotteria Italia sono state vigilate dal Codacons, che in un comunicato ha ricordato: "Nella famigerata edizione del 1996 per un guasto si fermarono le "lavatrici" che facevano girare le palline dell'estrazione scatenando un putiferio. Da quell'anno il Codacons si è sempre adoperato al fine di escludere qualsiasi possibilità di trucco o imbroglio nel meccanismo dell'estrazione".

Fonte: La Sicilia

Condividi, commenta, parla ai tuoi amici.

07 gennaio 2002

Ti potrebbero interessare anche

Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia