La prima centrale termoelettrica a biomasse

nella Valle del Dittaino (EN), con 100 mld di investimento e 250 addetti

16 novembre 2001
Sorgerà nella Val Dittaino, in provincia di Enna, la prima centrale termoelettrica a biomasse della Sicilia.

Su di un'area di circa 60 mila metri quadrati sorgeranno lo stabilimento di lavorazione del legno per la trasformazione in biomassa ad uso energetico e la centrale termoelettrica.

La Regione ha ufficializzato la scelta di realizzare l'impianto nell'Ennese e non a Porto Empedocle. Il progetto delle imprese "Biomasse Sicilia" e "Biomasse Italia", prevede un investimento di 100 miliardi di lire. I due stabilimenti a pieno regime occuperanno circa 250 addetti.

"La provincia di Enna non è stata dimenticata dal nuovo governo regionale, anzi l'impegno è in direzione di un rilancio del territorio". Questo il messaggio del presidente della Regione Totò Cuffaro che ha promesso di andare nell'Ennese a fine novembre.

E mentre Regione, Provincia e Comune si impegnano ad accelerare l'iter per l'avvio della centrale, l'Asi offre dieci ettari di terreno e un contributo regionale a fondo perduto è stanziato attraverso gli strumenti della programmazione negoziata.

Condividi, commenta, parla ai tuoi amici.

16 novembre 2001

Ti potrebbero interessare anche

Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia