Crea gratis la tua vetrina su Guidasicilia

Acquisti in città

Offerte, affari del giorno, imprese e professionisti, tutti della tua città

vai a Shopping
vai a Magazine

La stampa estera elogia i templi siciliani

Il Sunday Times definisce i templi siciliani "tra i meglio custoditi al mondo", El Paìs invita a trascorrere le vancanze nell'Isola

15 maggio 2012

L'inglese Sunday Times scende in campo con un articolo a firma Dana Facaros, e spezza una lancia a favore dei templi siciliani definendoli "tra i meglio custoditi al mondo". "Oltre alle spiagge spettacolari Selinunte è anche uno dei maggiori siti archeologici. La città greca fiorente fino all'attacco di Cartagine nel 490 avanti Cristo e i resti dei templi sono ancora sparpagliati tra il sedano selvatico (selinon) che da il nome alla città - si legge tra l'altro -. A Est di Selinunte, Agrigento, il cui sindaco Marzo Zambuto ha proposto di vendere il brand della Valle dei Templi, è meravigliosa in primavera, sotto la città moderna si trova l'antica Akragas, con i suoi templi dorici non meno di sette nella Valle dei templi: quello dedicato a Zeus, era il più grande mai costruito ed è spettacolare nei suoi toni dorati al tramonto. Una meraviglia da vedere", scrive il quotidiano inglese.

Un invito ad andare in Sicilia per i suoi templi arriva anche dalla Spagna: per El Pais "la Sicilia è stata terra di romani, cartaginesi, bizantini e francesi e tutti hanno lasciato la propria impronta. I greci, ad esempio, hanno lasciato nella storia i celebri templi di Agrigento, Selinunte e Segesta meglio conservati dei templi in Grecia".
Mentre per il quotidiano austriaco Die Presse "le antiche rovine greco-romane rendono l'isola una delle mete archeologiche più interessanti del mondo. Nella Valle dei Templi di Agrigento si trovano sicuramente i migliori templi, ma anche tra Selinunte e Segesta si possono ammirare templi che sono addirittura più alti e imponenti di quelli che ci sono in Grecia".
La rassegna è stata curata dalla società "Nathan Il Saggio" che svolge un monitoraggio sull'immagine internazionale della Sicilia. Per Giovanni Puglisi, presidente della Commissione italiana Unesco, "è un vero e proprio boom del turismo culturale motivato da una maggiore attenzione della gente ai patrimoni dell'Umanità. Ma ricordiamo che lo stato di conservazione del nostri Beni non è affatto così catastrofico come qualcuno vuole fare apparire e all'estero, al di là delle polemiche spicciole, premiano la qualità del lavoro fatto. Sicuramente una maggiore attenzione mediatica per queste bellezze ha determinato questa svolta registrata dall'opinione pubblica internazionale".

E per Marco Zambuto, sindaco uscente di Agrigento, "il riconoscimento del quotidiano Sunday Times, che invita gli inglesi a visitare la Valle dei Templi, unitamente a quello del Pais e del Die Presse, per Agrigento vale oro. Alla vigilia di una stagione turistica importante in un contesto di crisi generale, segnalare la nostra città come meta assolutamente da non perdere ha un valore inestimabile di traino presso tutto il mondo anglosassone".

[Informazioni tratte da Ansa, Lasiciliaweb.it, Italpress - Corriere del Mezzogiorno]

Condividi, commenta, parla ai tuoi amici.

15 maggio 2012
Caricamento commenti in corso...

Ti potrebbero interessare anche

Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia