Laboratorio inquinamento e fusione fredda a Melilli. L'on. Fleres: ''Finanziamenti dalla Comunità scientifica internazionale''

18 dicembre 2006

Melilli, che deve il nome a quel profumatissimo miele di giglio prodotto un tempo, è oggi uno dei comuni simbolo dei danni causati dalle industrie del polo chimico siracusano. Ma proprio qui nascerà nel 2007 una struttura scientifica che si occuperà da una parte di monitorare il territorio - comprese Augusta, Priolo e Siracusa - sotto il profilo della ecocompatitibilità, dall'altro, di portare avanti nelle viscere dei monti Climiti le ricerche sulla fusione fredda, la fonte pulita che si spera possa risolvere i problemi energetici del mondo.
''Il Consiglio comunale - ha spiegato il sindaco di Melilli Pippo Sorbello - già prima di Natale approverà la convenzione con la Fondazione Fulvio Frisone che consentirà l'avvio del progetto. Dobbiamo fare in fretta perché sono almeno sei le patologie inscritte nella lista della Lega tumori ritrovate nella nostra area, dichiarata a elevato rischio di crisi ambientale. Senza parlare poi delle malformazioni''.
''Avremo
- ha spiegato l'on. Salvo Fleres, presidente della Fondazione Frisone - da una parte un centro di biologia molecolare che punti alla comprensione dei meccanismi con cui gli agenti inquinanti modificano gli equilibri cellulari e determinano patologie invalidanti, e dall'altra un laboratorio di fisica all'avanguardia in cui Fulvio Frisone condurrà le sue ricerche sulla fusione fredda, ossia la soluzione finale all’inquinamento da produzione di energia, un progetto che stimiamo possa attirare da subito grossi finanziamenti dalla comunità scientifica internazionale''.

Fulvio Frisone, fisico quarantenne noto e apprezzato a livello internazionale nonostante sia dalla nascita su una sedia a rotelle, che della fondazione è direttore scientifico, spiega che la creazione del laboratorio gli consentirà di ''Coronare un sogno che dura da 16 anni: l'energia pulita''. Un obiettivo che cercherà di realizzare ''creando una vera e propria scuola di ricerca scientifica specializzata'' in cui dovrebbero arrivare già dal prossimo anno diversi ricercatori stranieri. In particolare diversamente abili.
Sebastiano Truglio, direttore della Fondazione, spiega infatti che questo ''è uno dei compiti precipui dell'ente, di recente costituito dalla Regione Siciliana'', e annuncia che già nei primi mesi del 2007 ''cominceranno i lavori per trasformare gli immobili a noi concessi dal Comune di Melilli nella struttura scientifica''.

Fulvio Frisone, con la madre Lucia Colletta, l'on. Salvo Fleres, il sindaco Pippo Sorbello e Sebastiano Truglio, saranno ospiti del giornalista Salvo La Rosa nella puntata di lunedì 18 dicembre della trasmissione ''Insieme'' dell'emittente regionale ''Antenna Sicilia''.

Condividi, commenta, parla ai tuoi amici.

18 dicembre 2006

Ti potrebbero interessare anche

Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia