Palermo in maschera!

Piazza Politeama diventa teatro all'aperto con maschere, mangiatori di fuoco e artisti di strada

01 marzo 2003

Domenica pomeriggio (2 marzo) Palermo si veste in maschera. Piazza Politeama diventerà un palcoscenico dove stelle filanti, coriandoli, balli e ben sette compagnie di teatro di strada la faranno da padrona.
Il comune quest'anno ha, infatti, stanziato 300.000 Euro per tutte le manifestazioni previste nel carnevale 2003.


120.000 €  per il pomeriggio a piazza Politeama, il rimanente da dividere fra il Carnevale dei bambini a piazza Marina (previsto oggi), la manifestazione di Mondello (domenica 2 marzo) e piccoli spettacoli in strada nelle periferie della città.

Fitto il programma del Carnevale a piazza Politeama, l'appuntamento di domani prevede, a partire dalle 15,30, la trasformazione delle piazze Castelnuovo e Ruggiero VII e il tratto di strada compreso, in un teatro all'aperto, con maschere e artisti di strada che si esibiranno fino a sera.
Ci saranno quattro laboratori dedicati ai bambini, il primo dei quali sarà dedicato alla realizzazione di maschere di juta; nel secondo laboratorio i bambini potranno imparare a cucire da se costumi di carnevale; il terzo laboratorio proporrà la realizzazione di stravaganti capelli; mentre il quarto laboratorio sarà riservato al ''truccabimbi''.

Nella piazza saranno realizzati quattro punti di distribuzione gratuita di dolci carnevaleschi. E assieme alle chiacchiere verranno dati in omaggio 10.000 bicchieri in ceramica, realizzati dai maestri ceramisti di Santo Stefano di Camastra (Me).
Tutto sarà decorato con gonfaloni e scenografie da festa medievale. Oltre ai tre palcoscenici, saranno realizzati altrettante pedane, sulle quali si esibiranno gli artisti di strada, mentre venti figuranti in costume proporranno scenette itineranti per tutta la piazza.

Il programma
Lo spettacolo avrà inizio alle 15.30 con la commedia ''Il cappello di giufà'', messa in scena dall'Associazione
Il cavaliere azzurro di Palermo.
Alle ore 16, la compagnia Pantakin di Venezia proporrà ''Il trionfo dello Zanni''.
Alle 16.45, nel tratto di strada chiusa al traffico sarà rappresentata ''Lungart'', una danza sui trampoli a cura del Bilico Teatro di Roma.
Alle 17.30, gli attori del Teatro Solis di Rieti proporranno ''I racconti di strada'', divertenti storie che narrano di un panda in bicicletta che si innamora di una principessa.
Alle 18, sarà la volta dei giocolieri e dei mangiatori di fuoco del ''Cafè Express'' di Catania.
Alle 18.30, la compagnia La Paranza della Madonna d'Arco di Napoli metterà in scena ''La canzone della Zeza'', una rappresentazione tipica napoletana sul tema dell'impedimento al matrimonio.

Al Politeama sarà anche rappresentato lo spettacolo itinerante ''Don Chisciotti e Sanciu Panza'', una riproposizione dialettale dell'esilarante e grande opera di Cervantes, a cura della compagnia Skenè di Palermo.


Condividi, commenta, parla ai tuoi amici.

01 marzo 2003

Ti potrebbero interessare anche

Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia