Riapre il giardino della Kolymbetra

Nella Valle dei Templi un luogo unico per valore archeologico e paesaggistico

09 novembre 2001

Nel cuore della Valle dei Templi, in uno stretto vallone racchiuso tra due alte pareti rupestri, il giardino della Kolymbetra è un luogo unico per valore archeologico, geologico, botanico e paesaggistico.

Il giardino si estende per cinque ettari tra il tempio dei Dioscuri e il tempio di Vulcano. 
Quella che nel V secolo a.C. era un'immensa piscina, fu in seguito trasformata in un rigogliosissimo giardino.

Dopo vicende secolari che hanno portato al recente totale abbandono, nel 1999 la Regione Sicilia ha affidato l'intera area in concessione al FAI che, una volta completati i lavori di restauro, offre nuovamente ai visitatori del parco archeologico il fascino di un luogo straordinario per profumi, suoni e colori, da cui contemplare in una prospettiva magica i templi dell'antica Akragas.

L'inaugurazione ufficiale coincide con il convegno nazionale delle delegazioni Fai che oggi alle 10.30 si terrà al teatro Pirandello e verte emblematicamente sul tema de "Il paesaggio italiano, una memoria storica: fonte di vita, di bellezza, di cultura" al quale interverranno, tra gli altri, Francesco Bandarin, direttore del patrimonio mondiale dell'Unesco, e la scrittrice Dacia Maraini.

Le visite guidate e l'apertura al pubblico, dalle 10 alle 17, è fissata per sabato, pagando un biglietto di 2 euro. 

INFO
DIREZIONE E UFFICI FAI
Ufficio Proprietà. Tel. 02 46761583 - Fax 02 48193631

Condividi, commenta, parla ai tuoi amici.

09 novembre 2001

Ti potrebbero interessare anche

Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia