Ricchissimo il medagliere dei vini siciliani. La casa vinicola Cusumano conquista gli inglesi

L'azienda di Partitico (PA) nella nomination come migliore produttore italiano dell'anno

23 luglio 2003
Il podio dell’International Wine - Spirits Competition 2003, che si è appena chiuso a Londra, è stato occupato per intero dal vino siciliano.
Una medaglia d' oro e cinque di bronzo, è questo il bottino conquistato nella capitale inglese dal'azienda vitivinicola ''Cusumano'' di Partinico (PA) nell'ambito della maggiore competizione del settore a livello mondiale alla quale hanno partecipato oltre 5 mila tra vini e distillati provenienti da 50 Paesi del mondo.

L'azienda, l'unica in Sicilia a ricevere riconoscimenti, ha ottenuto una medaglia d'oro con il Noa IGT Sicilia 2001, un rosso che miscela il Merlot della zona di Riesi e il Cabernet. Le medaglie di bronzo sono state assegnate invece al Cubia IGt Sicilia 2001, un bianco vinificato con uve Inzolia in purezza della zona di Salemi, e ai Nadaria Alcamo Bianco DOC 2002, Merlot IGT Sicilia 2002, Nero d'Avola IGT Sicilia 2002 e Syrah IGT Sicilia 2002.

Nell'ambito della competizione mondiale, inoltre, l'azienda Cusumano ha ricevuto la Nomination come migliore produttore italiano dell'anno. La cerimonia di premiazione si svolgerà a Londra il 28 ottobre. Prosegue inoltre l'attività dell' azienda, 140 ettari di terreno nel palermitano, ma anche a Pachino, Riesi, Gela e Mazara del Vallo, di espansione nei mercati mondiali. Sono stati siglati accordi commerciali con: Corea, Vietnam, Brasile e Russia, raggiungendo il numero di 30 Paesi serviti

Fonte: Ansa Agroalimentare Sicilia

Condividi, commenta, parla ai tuoi amici.

23 luglio 2003

Ti potrebbero interessare anche

Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia