Crea gratis la tua vetrina su Guidasicilia

Acquisti in città

Offerte, affari del giorno, imprese e professionisti, tutti della tua città

vai a Shopping
vai a Magazine

Torna l'ora solare

Gli italiani dovranno spostare le lancette nella notte tra sabato e domenica

25 ottobre 2008

Torna l'ora solare: questa notte, tra sabato e domenica, gli italiani dovranno spostare le lancette degli orologi un'ora indietro, guadagnando così 60 minuti di sonno in più.
Tuttavia, secondo una ricerca del Codacons, "l'80% degli italiani è stufo di questi continui cambi e vorrebbe che l'ora solare venisse definitivamente eliminata a tutto vantaggio dell'ora legale". "In tal modo - spiega l'associazione - si avrebbe il beneficio di recuperare un'ora di luce d'estate ma al tempo stesso non si avrebbe il disagio ed il costo di aggiustamento dell'orario. Peraltro tutti conteggiano i kilowattora risparmiati ma nessuno conteggia tutti i costi relativi ai problemi di insonnia e sonnolenza che incidono pesantemente sulla produttività nella prima settimana lavorativa successiva al cambio. In farmacia aumentano le vendite di prodotti contro il jetlag". "Ci sono poi i costi - prosegue il Codacons - per la variazione di orario: aggiornamenti sistemi informatici, orari dei treni, termostati temporizzati, videoregistratori, dvd, agende elettroniche, radiosveglie, orologi nelle auto... problemi nelle transazioni finanziarie. Per questo il Codacons chiede che si cambi la Direttiva 2000/84/CE" che contiene le disposizioni relative all'ora legale.

Effetti collaterali anche sui più piccoli per i quali l'ora di sonno in più rischia di trasformarsi in un'arma a doppio taglio, esponendo un bambino italiano su due al rischio di insonnia. I bambini, infatti, si sono abituati per sei mesi ad andare a dormire, ad esempio, alle 21.30. Il loro ritmo sonno-veglia è tarato sull'ora legale: improvvisamente domenica sera si ritroveranno a letto un'ora prima e si rigireranno fra le coperte ben svegli e arzilli. "Stare a letto senza dormire - sottolinea Italo Farnetani, pediatra e docente dell'università degli Studi di Milano Bicocca - è il primo passo verso l'insonnia, di cui già normalmente soffre un piccolo su tre". Farnetani prevede dunque giorni 'difficili' per i bimbi italiani, ma anche per i loro genitori, soprattutto al ritorno a scuola. "Ma quest'anno dal cielo viene un aiuto per entrambi. Mercoledì 29 ottobre, infatti, ci sarà la luna nuova: il cielo sarà più buio e proprio questa minore luminosità aiuterà i piccoli ad adattare il ritmo sonno-veglia alla novità".

Il ripristino dell'ora solare sarà impegnativo anche per i grandi. Infatti, secondo uno studio condotto da Till Roenneberg, dell'università Ludwig-Maximilians di Monaco, pubblicato sulla rivista Current Biology, "i dati indicano che il ritmo circadiano della nostra specie mal si adegua alla convenzione dell'ora legale": il disagio si concretizza in sonnolenza e malumore. A questa sorta di jet lag è soggetto due volte l'anno un quarto della popolazione mondiale, eppure l'impatto di un simile cambiamento è largamente sottovalutato dalla scienza. Roenneberg e la sua équipe hanno analizzato l'impatto dell'ora legale su 55mila soggetti in Europa centrale. Gli studiosi hanno appurato che con l'ora solare gli individui tendono ad allineare l'ora del risveglio con l'alba, cosa che non avviene con l'ora legale.

Risparmio energetico - Terna, la società cui fa capo la rete nazionale di trasmissione, parla di risparmi per 99 milioni di euro. Durante i sette mesi di ora legale, dal 30 marzo al 26 ottobre 2008, grazie proprio a quell'ora di luce in più al giorno che ha permesso di ritardare l'uso della luce artificiale, sono stati risparmiati in totale 646,2 milioni di kilowattora, un valore pari alla metà dei consumi domestici annui di Bologna e della sua intera provincia. Inoltre, sottolinea Terna, quest'anno si è registrato un incremento nel risparmio di +0,15% sul 2007 con 1 milione di kilowattora in più rispetto allo scorso anno (645,2 milioni di kWh nel 2007).

Condividi, commenta, parla ai tuoi amici.

25 ottobre 2008
Caricamento commenti in corso...

Ti potrebbero interessare anche

Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Tu piaci a Guidasicilia.
Guidasicilia piace a te?
= Hai già dato il MI PIACE
= Puoi dare ora il MI PIACE