Un piano d'azione strategico per rendere Catania protagonista del Mediterraneo

24 ottobre 2007

Un piano concreto e ben delineato per rendere Catania protagonista del Mediterraneo. Una grande dotazione di infrastrutture all'avanguardia per permettere alla nostra città di continuare nello straordinario sviluppo economico che l'ha vista protagonista negli ultimi anni. Questo, in sintesi, quanto emerso dall'incontro di ieri, organizzato dall'Ufficio Politiche Comunitarie diretto da Turi Zinna, che ha avuto come protagonisti il sindaco Umberto Scapagnini e l'assessore ai lavori pubblici Filippo Drago.
Dopo  avere definito, attraverso un percorso concertativo con gli attori locali, gli scenari futuri per la città metropolitana sintetizzati in 4 vision (Catania Città Metropolitana; Catania piattaforma europea del Mediterraneo; Catania motore dell'economia della conoscenza e dell'innovazione; Catania fabbrica culturale e creativa del Mediterraneo) si arriva ora ad una fase più operativa in cui occorre mettere a fuoco le direttrici di marcia da intraprendere e prefigurare gli interventi da avviare nei prossimi mesi (il Piano d'Azione).

''Il Piano è stata una grande risposta alla richiesta di progettualità - ha dichiarato il sindaco Scapagnini - e questo è la controprova della credibilità di questo tipo di iniziativa all'interno di una divisione chiara ma elastica dove il passaggio determinate è l'organizzazione che deve portare all'accesso delle linee finanziarie''. 
Il gruppo di assistenza tecnica, con la finalità di pervenire ad un Piano d'Azione che abbia in sé un maggior livello di fattibilità, ha strutturato la proposta a partire da una attenta ricognizione della progettualità espressa dalla comunità locale. Si è chiesto infatti agli attori locali di far pervenire progetti e proposte coerenti con le vision e con le linee strategiche proposte nel Documento Intermedio (sono pervenute al gruppo tecnico circa 700 contributi).

L'incontro di ieri ha avviato quindi il confronto sulla bozza di Piano d'Azione che contiene: 22  Linee di azione che rappresentano le direzioni di marcia da seguire per realizzare le 4 visioni; le azioni guida costruite a partire dalla progettualità espressa dalla comunità locale; una prima indicazione dei possibili progetti bandiera (o azioni chiave) che rappresentano quegli interventi  (pochi) che meglio, ed in modo più emblematico, possono consentire un avvicinamento agli obiettivi. Sui progetti bandiera, che saranno definiti a seguito del confronto con gli attori,  il gruppo tecnico effettuerà una preliminare analisi di fattibilità.
Le 22 linee di azione affrontano, fra gli altri, il tema cruciale della governance metropolitana, la creazione di nuove centralità per la città metropolitana, il tema della mobilità sostenibile, la promozione dell'innovazione e della internazionalizzazione nello spazio euromediterraneo, la promozione della cultura anche nel suo rapporto con il recupero dei beni storici e con lo sviluppo turistico, gli aspetti più legati alla rigenerazione urbana e sociale, alla prevenzione dei rischi, ai temi della sicurezza e della coesione sociale.

Comune di Catania

Condividi, commenta, parla ai tuoi amici.

24 ottobre 2007

Ti potrebbero interessare anche

Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia