''Palermo aperta a tutti'', visite guidate nei monumenti per i disabili

27 settembre 2007

''Palermo aperta a tutti'' è un'iniziativa, che ha il patrocinio dell'assessorato Attività sociali e dell'assessorato Politiche giovanili del Comune, per aprire monumenti e percorsi della città ai diversamente abili, ideata e organizzata da Igor Gelarda, che sta svolgendo un dottorato di ricerca in Storia della Sicilia Antica nella Facoltà di Lettere e Filosofia dell'Università di Palermo.
I sei itinerari guidati, nel centro storico di Palermo, sono stati pensati e studiati in modo tale che quasi tutte le strade che saranno percorse saranno dotate di scivoli per disabili e, allo stesso modo, la maggior parte dei monumenti da visitare saranno provvisti di scivoli d'accesso e monteranno pedane per consentire l'ingresso a persone con sedia a rotelle.
In alcuni casi, le pedane saranno realizzate apposta per l'iniziativa e alcune chiese, normalmente inaccessibili ai disabili a causa delle loro scalinate, per l'occasione, invece, saranno accessibili. E' il caso di S. Giuseppe dei Teatini ai Quattro Canti, dove i Padri Teatini hanno fatto realizzare uno scivolo di legno che permetterà di entrare in chiesa dal retro. Così come le suore del Boccone del Povero apriranno la loro chiesa di S. Marco al Capo. Una pedana sarà montata pure alla Madonna del Ponticello ed alla chiesa di S. Maria la Nova. I padri Gesuiti per la manifestazione consentiranno l'accesso alla loro bella chiesa attraverso il vicino ingresso della Rettoria. Si potrà anche entrare nella chiesa del Carmine, a Ballarò, grazie ad un accesso laterale, normalmente chiuso, che dalla Sagrestia porterà in chiesa.

S'inizierà il 29 settembre e la conclusione dell'iniziativa è fissata per il 27 ottobre. Le visite si svolgeranno il mercoledì mattina ed il sabato pomeriggio ed avranno una durata di circa un'ora e mezza. Il biglietto simbolico è di 1 euro per i diversamente abili, sulla sedia a rotelle, mentre è gratuito per i loro accompagnatori. Il ricavato verrà devoluto alla missione di Biagio Conte. Durante le visite guidate sarà fatto un reportage fotografico sulle barriere architettoniche. Al termine sarà pubblicato e consegnato al Comune un 'diario di bordo' affinché adotti i provvedimenti utili a favorire l'autonomia dei disabili.

Di seguito il calendario, il luogo d'incontro e l'itinerario: sabato 29 ottobre, ore 16, piazza Sant'Onofrio (davanti alla chiesa di S.Onofrio), Il Capo; mercoledì 3 e mercoledì 17 ottobre, ore 10, piazza Marina (Rettorato), Marina e Foro Italico; sabato 6 ottobre, ore 16, piazza S. Spirito, sotto il pilone di Porta Felice), Corso Vittorio Emanuele; mercoledì 10 e mercoledì 24 ottobre, ore 10, chiesa della Gancia, Kalsa; sabato 13 e sabato 20 ottobre, ore 16, Chiesa della Martorana, Ballarò; mercoledì 27 ottobre, ore 16, via San Sebastiano (davanti alla chiesa di S. Sebastiano), La Vucciria.

Igor Gelarda ha al suo attivo ha già delle pubblicazioni: Ho incontrato l'Amore a piazza Magione, che racconta la storia di dieci ospiti del convento delle Suore di Madre Teresa a piazza Magione, dove fa volontariato; nel 2006 ha pubblicato in occasione di Kals'Art una piccola guida del centro storico di Palermo, con gli itinerari studiati apposta per i disabili. Quest'anno, infine, ha curato Arte senza Barriere, la pubblicazione degli atti di un convegno organizzato dalla Provincia dal titolo Arte e diversabilità. Si sta occupando, adesso, dell'allestimento museale per i disabili della mostra Tracce d'Oriente, organizzata da Plaza Fondazione, che si inaugurerà tra alcuni giorni.

Per altre informazioni clicca qui

Comune di Palermo

Condividi, commenta, parla ai tuoi amici.

27 settembre 2007

Ti potrebbero interessare anche

Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia