Una appello (e un augurio) dal questore di Palermo Nicola Zito ai commercianti: "Denunciate il pizzo"

30 dicembre 2010

Un nuovo appello ai commercianti di Palermo a denunciare gli estorsori del pizzo è stato lanciato ieri dal questore del capoluogo siciliano, Nicola Zito, nel corso della conferenza stampa di fine anno.
"Mi rivolgo in particolare agli esercenti - ha detto il questore - pagare le tasse e subire pure il pizzo diventa per loro un fardello insopportabile. Ecco perché invito gli esercenti a proseguire nel cammino di collaborazione come hanno fatto anche gli industriali siciliani di Ivan Lo Bello. C'è solo un discorso di convenienza. Noi ci stiamo attrezzando per essere ancora più vicini al territorio. Il piccolo commercio rappresenta qui l'asse portante dell'economia, non siamo a Milano ma a Palermo. L'esercente ha qui una funzione di controllo sociale fortissimo".
E ha aggiunto: "Dobbiamo stare molto attenti a ciò che accade a Palermo e in Sicilia. Quello che ha determinato Ivan Lo Bello (il presidente di Confindustria Sicilia, autore del codice etico, ndr) va sviluppato. E' un percorso lungo e difficile che non dipende solo dalle forze dell'ordine e dalla magistratura. Siamo attrezzati a dare un contenitore di sicurezza ai commercianti". [Adnkronos/Ing]

Condividi, commenta, parla ai tuoi amici.

30 dicembre 2010

Ti potrebbero interessare anche

Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia