20 milioni per Lampedusa

Nella legge di stabilità approvata al Senato i fondi stanziati per l'Isola

02 dicembre 2013

Il presidente del Consiglio Letta "è stato di parola". Lo ha detto Giusi Nicolini, sindaco di Lampedusa, commentando il sì del Senato alla legge di Stabilità che assegnerà all'isola, suo malgrado protagonista delle tragedie legate all'immigrazione, 20 milioni di euro, 10 per il 2014, e 5 per il 2015 e 2016. Una compensazione per i disagi affrontati con le ultime vicende legate agli sbarchi di immigrati a ai naufragi del 3 e dell'11 ottobre scorso, con un bilancio di quasi quattrocento vittime.

"I fondi stanziati dal governo - ha detto il sindaco - saranno utilizzati per fare uscire le isole Pelagie dalla marginalità, realizzando opere e interventi necessari e urgenti per migliorare la qualità della vita dei cittadini e assicurare un livello di accoglienza dignitoso per quanti passano da qui, migranti o turisti che siano". Nicolini ritiene che lo stanziamento sia "un'azione concreta per aiutare Lampedusa a superare il deficit di crescita e civiltà".

Anche "dal basso" non si sono fermate le iniziative di sensibilizzazione e solidarietà. Sabato scorso al Teatro Don Bosco Ranchibile a Palermo la musica ha fatto la sua parte in "MetaLampedusa", un concerto di beneficenza per aiutare i migranti con beni di prima necessità. L’evento è stato organizzato da Jackalone, La Vampa, Tracce di Sicilia, Natiasud in collaborazione con la parrocchia S. Gerlando di Lampedusa. Tra gli artisti si sono esibiti Lello Analfino dei Tinturia, Qbeta Trio, Famiglia del Sud, Paolo Sinagra & the Willies e tanti altri musicisti siciliani pronti a dare una mano concreta per l'emergenza dell'isola.

Condividi, commenta, parla ai tuoi amici.

02 dicembre 2013

Ti potrebbero interessare anche

Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia