A dieci anni dalla sua scomparsa

stasera il primo Premio nazionale Franco Franchi, attore straordinario, parola di Robert De Niro

18 dicembre 2002
Simona Tagli e Roberto Oddo condurranno oggi (18 dicembre) alle 20.30 al Teatro Politeama di Palermo la prima edizione del 'Premio Nazionale Franco Franchi' istituito, in collaborazione con l'assessorato siciliano al Turismo, da Emanuele Nicosia, presidente dell'associazione Maroni.

Il Premio Nazionale Franco Franchi vuole ricordare l'attore di talento, che il pubblico ha sempre apprezzato, a dieci anni dalla sua scomparsa.

Con questa prima edizione del premio si tributa un doveroso omaggio a Francesco Benenato, originario della Vucciria, nato il 18 settembre del 1928, ottavo di 14 fratelli che in arte si chiamò prima Franco Ferraù e poi Franco Franchi.

Parteciperanno alla serata numerosi personaggi dello spettacolo tra cui la regista Roberta Torre, l'attore Remo Girone, il cabarettista Sasà Salvaggio, gli attori Picone e Ficarra, lo storico Pasquale Hamel e Livia Schillaci di Operazione trionfo.

In forse Nino Manfredi e Giuliano Gemma, mentre Ciccio Ingrassia, l'inseparabile compagno di Franco Franchi non potrà essere al Politeama per problemi di salute.

In merito alla comicità del duo Franchi-Ingrassia, Federico Fellini disse ''c'è più Italia in un loro film che in tutte le commedie all'italiana'' e Robert De Niro dichiarò ''a me piace moltissimo Franco Franchi. Quando giravo in Sicilia il secondo capitolo del padrino ho visto un suo film 'Ultimo tango a Zagarolo',  era straordinario''.

Breve biografia di Franco Franchi
di Ornella Magrini/Kw

Nato a Palermo il 18 settembre 1928, è il quarto dei tredici figli di un papà muratore e di una mamma che lavora alla Manifattura Tabacchi. Frequenta la scuola fino alla terza elementare e poi si arrangia a fare ogni genere di mestieri. Madonnaro, garzone, facchino, finchè entra a far parte di un gruppo di 'striscianti', suonatori girovaghi, al seguito dei quali comincia a misurare le sue arti di clown, cantante e suonatore di grancassa.

Per inventarsi le macchiette prende in prestito i film di Totò, riscuotendo subito un grande successo da parte di un pubblico che lo applaude per le strade e che gli fa rimediare qualche soldo. Dopo la guerra è ancora un posteggiatore, particolarmente divertente nelle parodie di Hitler e Mussolini, e ha molti anni di faticosa gavetta sulle spalle quando nel 1950 debutta al Golden di Palermo. Intanto si è sposato con Irene Gallina, dalla quale avrà due figli, Maria Letizia e Massimo, che nascono quando lui è ormai diventato famoso.

Nel 1954 inizia con Ciccio Ingrassia un lungo sodalizio artistico, nato sui palcoscenici dell'avanspettacolo dove i due si impegnano, tra le mille altre, in un'esilarante parodia di Core n'grato. Nella seconda meta degli anni '50 portano in giro per l'Italia il teatro dialettale siciliano, quello dei Pupi e delle Marionette, mentre ottiene un personalissimo successo imitando Jerry Lewis.

Debutta nel cinema insieme a Ciccio in Appuntamento a Ischia (1960), dopo che Mario Mattoli li ha visti all'Ambra Jovinelli e al Volturno di Roma. In seguito, Domenico Modugno li propone a Garinei e Giovannini per fare insieme a lui I tre briganti (e tre somari) e Rinaldo in campo (1961-1962). Per tutti gli anni '60, anche se vengono puntualmente bistrattati dalla critica, rappresentano grandi incassi al botteghino e arrivano a girare più di dieci film all'anno.

Fanno scorribande travestiti da mafiosi, sanculotti, barbieri, marines, evasi, agenti segreti, mostrando una vera predilezione nel collezionare parodie di film famosi, come Sedotti e bidonati (Giorgio Bianchi, 1964), Per un pugno nell'occhio (Michele Lupo, 1964), Il bello, il brutto, il cretino (Gianni Grimaldi, 1967), Ciccio perdona.. io no! (Marcello Ciorciolini, 1968), Indovina chi viene a merenda (Marcello Ciorciolini, 1969) e tanti altri. Compreso Ultimo tango a Zagarol (Nando Cicero, 1973), dove Franco (senza Ciccio) si impegna come può a varcare le soglie dell'iniziazione sessuale.

Dopo De Niro, un altro grande del cinema americano, Francis Ford Coppola, mostra entusiasmo per questo film, tanto che ne acquisterà i diritti per il mercato americano. Ma oltre il cinema e la commedia musicale, con il suo compagno fa anche innumerevoli incursioni sul piccolo schermo. Invadono Canzonissima, Partitissima e impersonano il gatto e la volpe in Le avventure di Pinocchio (Luigi Comencini, 1972), quando si sono gia attirati positivamente l'attenzione della critica. A meta degli anni '70 Franco si divide da Ciccio, ma la coppia si riunisce per incarnare Zi Dima e don Lollo della novella pirandelliana La giara (Kaos, Paolo e Vittorio Taviani, 1984). Prima della sua scomparsa (Roma, 9 dicembre 1992), prende parte ad un film diretto da Alberto Bevilacqua, Tango blu (1987).
 
La Filmografia di Franco Franchi
 
Tango blu   (1987)
Kaos   (1984)
L'eredità dello zio buonanima (2)   (1975)
Il sergente Rompiglioni diventa... caporale   (1975)
Il giustiziere di mezzogiorno   (1975)
Paolo il freddo   (1974)
Farfallon   (1974)
Franco e Ciccio superstars   (1974)
Il sergente Rompiglioni   (1973)
Ultimo tango a Zagarol   (1973)
I due figli di Trinità   (1972)
Due gattoni a nove code... e mezza ad Amsterdam   (1972)
Continuavano a chiamarli... er più er meno   (1972)
Storia di fifa e di coltello - Er seguito der Più   (1972)
Le avventure di Pinocchio   (1972)
Riuscirà l'avvocato Franco Benenato a sconfiggere il suo acerrimo nemico il pretore Ciccio De Ingras?   (1971)
Ma che musica maestro!   (1971)
Scusi, ma lei le paga le tasse?   (1971)
Armiamoci e partite   (1971)
Il clan dei due Borsalini   (1971)
I due assi del guantone   (1971)
Mazzabubù... Quante corna stanno quaggiù?   (1971)
W le donne   (1970)
Ma chi t'ha dato la patente?   (1970)
Satiricosissimo   (1970)
Franco, Ciccio sul sentiero di guerra   (1970)
I due maghi del pallone   (1970)
I due Maggiolini più matti del mondo   (1970)
Don Franco e Don Ciccio nell'anno della contestazione   (1970)
Nel giorno del Signore   (1970)
Indovina chi viene a merenda?   (1969)
Lisa dagli occhi blu   (1969)
Franco e Ciccio... ladro e guardia   (1969)
Franco, Ciccio, e il pirata Barbanera   (1969)
I due magnifici fresconi (Un imbroglio tutto curve)   (1969)
Nel sole   (1968)
Don Chisciotte e Sancio Panza   (1968)
I due vigili   (1968)
Stasera mi butto   (1968)
Franco, Ciccio e le vedove allegre   (1968)
Ciccio perdona... io no   (1968)
Capriccio all'italiana   (1968)
L'oro del mondo   (1968)
I due deputati   (1968)
I due pompieri   (1968)
Il lungo, il corto, il gatto   (1967)
Come rubammo la bomba atomica   (1967)
Il bello, il brutto, il cretino   (1967)
I due figli di Ringo   (1967)
I barbieri di Sicilia   (1967)
Due Rrringos nel Texas   (1967)
Due mafiosi contro Al Capone   (1966)
I due sanculotti   (1966)
I due parà   (1966)
Le spie vengono dal semifreddo   (1966)
Come svaligiammo la Banca d'Italia   (1966)
Un mostro e mezzo   (1965)
Veneri al sole   (1965)
Soldati e caporali   (1965)
00-2 Operazione Luna   (1965)
Amanti latini (2)   (1965)
Come inguaiammo l'esercito   (1965)
I figli del leopardo   (1965)
I due sergenti del generale Custer   (1965)
Due marines e un generale   (1965)
Due mafiosi contro Goldginger   (1965)
Per un pugno nell'occhio   (1965)
Letti sbagliati   (1965)
Veneri in collegio   (1965)
I maniaci   (1964)
Le tardone   (1964)
Sedotti e bidonati   (1964)
00-2 Agenti segretissimi   (1964)
Amore facile   (1964)
Cadavere per signora   (1964)
I due toreri   (1964)
I due pericoli pubblici   (1964)
Due mafiosi nel Far West   (1964)
I due evasi di Sing Sing   (1964)
Obiettivo ragazze   (1963)
I due mafiosi   (1963)
Copacabana Palace   (1963)
Gerarchi si muore   (1962)
Il mio amico Benito   (1962)
I tre nemici   (1962)
I due della legione   (1962)
Giulio Cesare contro i pirati   (1962)
Il giorno più corto   (1962)
I motorizzati   (1962)
L'onorata società   (1961)
Cinque marines per cento ragazze   (1961)
Pugni pupe e marinai   (1961)
Appuntamento a Ischia   (1960) 

Condividi, commenta, parla ai tuoi amici.

18 dicembre 2002

Ti potrebbero interessare anche

Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia