A Palermo per imparare come si scrive una sceneggiatura

Presso il Parco Letterario Tomasi di Lampedusa sei incontri con Claudio Fava per imparare a sceneggiare

01 febbraio 2003
Presso il Parco Letterario Tomasi di Lampedusa, in Vicolo della Neve all'Alloro 2, Il giornalista, scrittore, sceneggiatore catanese Claudio Fava condurrà un laboratorio di sceneggiatura, articolato in sei incontri, nei mesi di febbraio marzo e aprile.

La prima parte di ogni incontro avrà la forma di una lezione teorica e di una discussione, la seconda sarà dedicata alla scrittura (esercizi di scrittura creativa in loco, in questo caso finalizzati alla scrittura cinematografica,  affidati anche alla capacità di improvvisazione). L'idea è quella di arrivare per la fine del corso alla scrittura di una prima bozza di sceneggiatura per un cortometraggio. Non si seguiranno temi fissi ma si proverà ad assecondare, per questo lavoro finale, la sensibilità di ciascuno degli allievi.
Il corso è a numero chiuso (massimo 20 persone).

Gli incontri saranno ogni due settimane, sempre di sabato, dalle 15.30 alle 19.00 con un break in mezzo.
I° incontro: 1 febbraio. II° incontro: 15 febbraio . Da definirsi le date di marzo e di aprile.

Claudio Fava ha lavorato per il Corriere della Sera, l'Espresso, l'Europeo e la Rai, in Italia e dall'estero. Dal 1984, dopo l'uccisione del padre, ha assunto la direzione de ''I Siciliani'' raccogliendo, assieme a tutti gli altri giovani compagni della redazione, il testimone di una battaglia che ha saputo fare, di questa rivista, un laboratorio di nuova cultura della legalità e dell'impegno antimafioso.
Corrispondente per l'Espresso dall'America Latina alla fine degli anni Ottanta, è stato inviato speciale per molti giornali su numerosi fronti di pace e di guerra, dalla Somalia alla Cambogia, dall'Algeria al Libano, dal Salvador al Cile. Dal 1994 è editorialista de l'Unità.
Autore di numerosi libri e romanzi, ha scritto, assieme a Monica Zapelli e Marco Tullio Giordana, la sceneggiatura de ''I cento passi'' premiata, nel 2001, con il Leone d'Oro al festival di Venezia, con il Davide di Donatello e con il Nastro d'Argento.

Bibliografia
La mafia comanda a Catania (Laterza 1991); Terra di nessuno (Laterza 1992); Cinque delitti imperfetti (Mondadori 1994); Sud (Mondadori 1995); Nel nome del padre (Baldini & Castoldi 1996); Il mio nome è Caino (Baldini & Castoldi 1997); La notte in cui Victor non cantò (Baldini & Castoldi 1999); I cento passi, con Monica Zapelli e Marco Tullio Giordana (Feltrinelli 2001)

INFO
Tel 091 333840/ 339 6587379

Condividi, commenta, parla ai tuoi amici.

01 febbraio 2003

Ti potrebbero interessare anche

Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia