Accordo tra Regione e Stato

Formazione professionale obbligatoria fino a 18 anni per chi non vuole andare a scuola

29 maggio 2002
Il direttore scolastico regionale e gli assessori regionali al Lavoro e alla Pubblica Istruzione, hanno firmato un protocollo d'intesa per rendere effettivo l'obbligo di seguire attività formative per i giovani che escono dal circuito dell'istruzione.

L'obiettivo è che tutti i giovani siciliani di età compresa fra i 16 e i 18 anni che non intendono proseguire gli studi, seguano le attività formative organizzate in partnership fra Stato e Regione.

L'obbligo formativo può essere assolto anche attraverso la formazione professionale e l'apprendistato, materie di pertinenza della Regione.

L'accordo prevede l'attivazione di un tavolo tecnico che da Maggio si riunirà per stabilire i requisiti e i criteri per l'accreditamento delle agenzie che dovranno portare avanti le attività di formazione, mentre l'ultimazione dell'anagrafe degli studenti da parte della direzione scolastica regionale permetterà di individuare gli evasori già dal prossimo 1 settembre.

Il protocollo d'intesa sblocca oltre 5 milioni di euro che il ministero dell'Istruzione ha già accreditato alla direzione scolastica di via Fattori per questo anno scolastico, mentre la Regione, non avendo previsto la spesa, per il momento parteciperà mettendo a disposizione strutture e personale.

Condividi, commenta, parla ai tuoi amici.

29 maggio 2002

Ti potrebbero interessare anche

Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia