Anche la Biblioteca comunale di Palermo nel circuito web nazionale

16 maggio 2002
La Biblioteca comunale di Palermo è sbarcata su Internet.

Grazie al progetto della Sispi, la società che ha informatizzato i servizi comunali del capoluogo siciliano, la grande collezione palermitana che conta oltre 400 mila titoli, entra a far parte del Servizio bibliotecario nazionale, un circuito informatico interno alle biblioteche, che in atto conta circa 50 poli.

Il nuovo servizio è stato presentato nell'ambito della recente Settimana della Cultura.

Succederà così che studiosi ed abituali frequentatori del bel complesso di Casa Professa potranno da adesso usufruire non solo della preziosa raccolta cartacea ma anche di una enorme biblioteca a cui accedere on line collegandosi dalla postazione predisposta dentro la biblioteca con il circuito SBN (Servizio bibliotecario nazionale).

Il circuito informatico che fa comunicare tra loro le biblioteche italiane, utilizzando Internet, e' tutto ''interno'': non si tratta cioè di un qualsiasi sito web, rivolto a tutti i navigatori (e quindi accessibile anche da casa), ma di un servizio di consultazione che consente solo dall' interno delle biblioteche di accedere ad una sorta di catalogo unico attivato in rete.

E non è finita: l'utente potrà richiedere dalla postazione di Palermo libri in prestito da tutte le biblioteche nazionali inserite nel circuito telematico.

Condividi, commenta, parla ai tuoi amici.

16 maggio 2002

Ti potrebbero interessare anche

Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia