Aumentano del 3% gli italiani che utilizzano Internet

Il 3% in più rispetto all'anno scorso

27 settembre 2001
Gli italiani sopra i 18 anni che utilizzano Internet sono circa 10,6 milioni, il 3% in più rispetto a un anno fa.

Il dato è stato diffuso dall'Osservatorio Internet dell'I-Lab dell'Università Bocconi calcolato insieme al Isd, Indice sintetico di digitalizzazione di sette realtà europee oltre a Stati Uniti e Giappone.

Secondo l'indicatore Bocconi l'Italia rimane al penultimo posto per diffusione delle tecnologie digitali (Internet, telefonia mobile e numero di abbonamenti a tv digitale).

La rilevazione colloca il nostro Paese prima della Spagna e quasi a livello della Francia, pur registrando tuttavia un avvicinamento dell'Italia ai Paesi che la precedono.
Usa 4.6 Finlandia 3.6 Svezia 3.2 Regno Unito 2.9 Norvegia 2.7 Giappone 2.6 Germania 2 Francia 1.3 ITALIA 1.3 Spagna 0.8.
La ricerca, condotta nel periodo maggio-giugno 2001 indica un aumento del 16% per gli utenti che si sono collegati ad Internet nell'ultimo mese, e del 46% per quelli che si collegano almeno una volta alla settimana.

Il popolo di "navigatori" sopra i 14 anni è costituito da oltre 12,1 milioni di utenti, con più di 11,3 milioni che hanno frequentato la rete nell'ultimo mese. La crescita individuata dalla Bocconi non rivela tuttavia alcun riavvicinamento tra aree geografiche italiane e tra l'altro non vi sono incrementi apprezzabili per quanto riguarda la cablatura a larga banda. La crescita delle tecnologie digitali risulta in sostanza spinta soprattutto dall'uso dei telefonini.

In termini di tecnologie corre il nord-ovest mentre il sud rimane ancora attardato. Secondo l'Osservatorio l'uso di Internet da parte degli utenti si fa più sistematico e meno occasionale con il 69% degli utenti dell'ultimo mese che ha preferito collegarsi da casa contro il 73% della rilevazione precedente (settembre-ottobre 2000) quando sembrava impazzare l'Internet gratuito (free-net), adesso invece è stabile il 42% di utenti che si connette dal posto di lavoro.
La ricerca getta uno sguardo anche sul tipo di aspettative che animano l'utente Internet. Il navigatore si rivolge alla rete per il 46,3% dei casi seguendo interessi personali (soprattutto banche dati, informazioni commerciali, e notizie on line) mentre circa un terzo dichiara di essere spinto da interessi professionali.

Oltre il 24% dei casi si collega a Internet sia per lavoro che per motivi personali. Continua a non decollare la formula dell'e-commerce. Solo il 12% degli intervistati dichiara di acquistare merci on line ma solamente un quinto lo fa spesso, e quasi la metà di questi non usa carta di credito. E gli acquisti sono per il 47% orientati a libri e cd seguiti da attrezzature informatiche (39%), mentre meno di un terzo dei navigatori rivela di cercare informazioni in rete prima di effettuare un acquisto con metodi tradizionali. Sfatato inoltre il mito dell'inglese come lingua universale della rete. Quasi l'80% dei siti visitati è in lingua italiana. In particolare è italiano il 73,2% dei motori di ricerca utilizzati mentre quelli internazionali sono al 20,5%, mentre per un buon 18% dei casi il sito cliccato è frutto di un passaparola e un 10% scarso dei siti da individuare su Internet viene suggerito da stampa, radio, tv.

Tra le notizie ricercate in rete prevale per il 60% la cronaca nazionale seguita al 36% da quella locale. E' da presumere che gli ultimi tragici eventi degli Usa si rifletteranno in una impennata nella prossima rilevazione delle ricerche internazionali. L'indicatore si sofferma anche sugli utenti delle e-banking scoprendo che il 19% degli utenti Internet dell'ultimo mese si è rivolto a servizi bancari e per il 77,7% dei casi rilevati si tratta di utenti che si rivolgono al proprio istituto bancario al quale chiedono per il 12% dei casi informazioni finanziarie mentre il trading on line ha riportato meno del 5% dei contatti.

Fonte La Sicilia

Condividi, commenta, parla ai tuoi amici.

27 settembre 2001

Ti potrebbero interessare anche

Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia