Designer siciliani per le lampade dell'azienda Franco Light di Treviso

Sono gli architetti palermitani Antonio Scordato e Pierfrancesco Arnone

10 gennaio 2003
Lampade con spirali che si avvitano su stesse o a forma di cilindri che si incastrano formando grandi strutture luminose.

Sono i pezzi di un catalogo di oggetti per l'illuminazione che sigla il binomio fra il design palermitano e una delle più dinamiche aziende italiane nel settore dell'illuminazione.

Il catalogo (i cui pezzi si possono vedere all'Accademia Migliore in via Mandalà 40, a Palermo) offre una ricca panoramica sulle soluzioni per illuminare gli interni ideate dal duo di architetti palermitani, Antonio Scordato e Pierfrancesco Arnone e prodotte dalla Franco Light di Treviso.

L'avventura fuori dai confini dell'Isola per i due designer è iniziata circa due anni fa.
Parteciparono alle edizioni 2000 e 2001 del salone del Mobile di Milano, dopo che i loro prototipi erano stati selezionati per l'esposizione.

Molti produttori si mostrarono interessati al loro lavoro e successivamente li hanno contattati per alcuni colloqui.
Fra queste, la Franco Light ha deciso di mettere in produzione le loro lampade.

Un traguardo anche perché è la prima volta che un'azienda del Nord investe i propri soldi su idee palermitane.
Le lampade più avveniristiche sono in acciaio cromato, rete traforata e vetro pirex e sfruttano un sistema modulare di pezzi che si possono collegare fra di loro, formando delle colonne di luce.

Poi, ci sono le lampade da sospensione, composte da lamelle di acciaio che si sviluppano attorno ad un corpo centrale illuminante in vetro pirex.

Condividi, commenta, parla ai tuoi amici.

10 gennaio 2003

Ti potrebbero interessare anche

Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia