Eutanasia e aborto: ecco cosa pensano i giovani del nord e del sud

06 febbraio 2002
Interruzione della gravidanza e eutanasia: "tra i giovani italiani quanti sono d'accordo all'aborto risiedono al nord mentre i fautori della dolce morte abitano al sud".

E' quanto emerge da una indagine condotta dalla "Rivista", mensile della diocesi di Cefalù, in provincia di Palermo, su un campione di 700 giovani di età compresa fra i 18 ed i 30 anni.

Di questi 350 abitano al nord e 350 al sud.

La prima divisione è sull'aborto. Mentre, infatti, per la maggioranza dei giovani del sud (65%) è un omicidio, per la maggioranza di quelli del nord (43%) è un atto da fare seguire alla diagnosi prenatale. Alla richiesta di rispondere su che cosa è l'aborto procurato i giovani del nord hanno risposto: un omicidio (35%); un atto giusto per limitare le nascite (7%); un atto da fare seguire, in alcuni casi alla diagnosi prenatale (43%), un gesto ultimo che appartiene alla donna (8%), altro (5%), non risponde (2%). I giovani del sud, invece, hanno risposto; un omicidio (65%); un atto giusto per limitare le nascite (9%); un atto da fare seguire, in alcuni casi alla diagnosi prenatale (15%), un gesto ultimo che appartiene alla donna (6%), altro (4%), non risponde (1%).

Altra divisione sull'eutanasia. I giovani del nord dicono che essa è: un atto moralmente inaccettabile (55%), un atto da approvare perché pone fine al dolore (31%), l'ultimo gesto da accordare ad un malato terminale (9%), altro (3%), non risponde (2%). Quelli del sud rispondono: un atto moralmente inaccettabile (33%), un atto da approvare perché pone fine al dolore (62%), l'ultimo gesto da accordare ad un malato terminale (2%), altro (1%), non risponde (2%).

Stesse vedute tra i giovani solo sulla clonazione che è condannata in ogni caso sia al nord (65%) che al sud (72%). Sulla guerra al nord sono d'accordo il 31% ed al sud il 18% dei giovani. Sulla pena di morte d'accordo il nord (57%) e contrari al sud (61%).

Fonte: La Sicilia

Condividi, commenta, parla ai tuoi amici.

06 febbraio 2002

Ti potrebbero interessare anche

Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia