Crea gratis la tua vetrina su Guidasicilia

Acquisti in città

Offerte, affari del giorno, imprese e professionisti, tutti della tua città

vai a Shopping
vai a Magazine

Gli animali selvatici stanno tornando ad impossessarsi della natura (un po' troppo)

Sulle Madonie e sui Nebrodi, le colture devastate da daini e cinghiali

07 aprile 2020
Gli animali selvatici stanno tornando ad impossessarsi della natura (un po' troppo)

Meno persone in giro, ma più animali selvatici. È quello che sta succedendo sulle Madonie e sui Nebrodi dove cinghiali e daini stanno invadendo le campagne e distruggendo tutto.

A lanciare l'allarme è Coldiretti Sicilia che sottolinea "come gli imprenditori agricoli oltre alla difficile situazione determinata dal coronavirus stanno vivendo anche una vera e propria tragedia causata dalla proliferazione di questi animali. In alcune zone - sostiene Coldiretti Sicilia - i cinghiali sono stanziali sul territorio delle aziende e in altre i daini scorrazzano e mangiano tutto ciò che trovano, senza limiti.

La mancanza di persone in circolazione per le misure anti-Covid, spiegano dall'associazione di categoria, spinge gli animali a muoversi liberamente. "In alcuni casi fino ai centri abitati. Sui Nebrodi l'allarme è notevole - si legge nella nota di Coldiretti - Ai ghiri che distruggono i noccioleti si sommano i maiali selvatici che devastano i pascoli e i seminativi e c'è un rischio altissimo per l'incolumità degli agricoltori".

Condividi, commenta, parla ai tuoi amici.

07 aprile 2020
Caricamento commenti in corso...

Ti potrebbero interessare anche

Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Tu piaci a Guidasicilia.
Guidasicilia piace a te?
= Hai già dato il MI PIACE
= Puoi dare ora il MI PIACE