Gran Galà della Moda e della Solidarietà

per costruire un centro in Brasile, destinato al recupero di ragazzi vittime delle violenze

05 agosto 2002
La solidarietà non ha confini, tanto più se l'aiuto è rivolto a bambini vittime di violenza, spesso abbandonati al loro destino, senza alcuna possibilità di costruirsi una vita "normale", relegati a condizioni di vita spesso disumane e nell'indifferenza della società in cui vivono.

E' così che l'Associazione "Villa e Speranca" (questa la denominazione brasiliana), da anni attiva nel campo della solidarietà, ha pensato di raccogliere 25 mila euro da destinare alla costruzione di una struttura di accoglienza e assistenza sanitaria e sociale a Gojas, in Brasile, ad alcune centinaia di chilometri da San Paolo, dove da anni opera una comunità di operatori e assistenti sociali italiani.

In questa città della regione di Gojania già da anni, l'associazione diretta dal missionario Pio Campo (e rappresentata in Sicilia da Mauro Marchese), si preoccupa di recuperare i tanti bambini vittime delle violenze della strada, e spesso anche delle famiglie in cui sono cresciuti.

C'è un legame tra la Sicilia ed il Brasile, ed in particolare tra San Giuseppe Jato e Gojas: si tratta di Giuseppe Palo, un ragazzo originario proprio del comune palermitano, che ha maturato la sua esperienza di operatore sociale tra i minori disagiati di Gojas, vivendo un'esperienza drammatica ma allo stesso tempo esaltante perché è riuscito a dare, assieme ad altri operatori, un nuovo percorso di vita a centinaia di bambini.

Ma a Gojas c'è ancora molto da fare. Occorrono soldi, strutture di accoglienza, medicinali, materiale didattico e quant'altro è necessario ad una struttura che vuole recuperare i minori vittime di violenze.

Per concretizzare questi nuovi progetti di aiuto, stasera, a San Giuseppe Jato, presso l'azienda agrituristica "Il Casale del Principe" alle 21,30 è in programma il "Gran Galà della Moda e della Solidarietà", una kermesse di beneficienza organizzata dall'Associazione "Villa e Speranca" e promossa dalla Provincia Regionale di Palermo, dall'Accademia delle Belle Arti e dai comuni di Piana degli Albanesi, San Giuseppe Jato e San Cipirello.

Alla serata - che è ad inviti - parteciperanno rappresentanti del mondo dell'imprenditoria e della cultura di Palermo e provincia, oltre alle autorità civili, religiose, militari e politiche.

Una raccolta fondi sarà effettuata nel corso della serata a conclusione di due sfilate; la prima è organizzata dall'Accademia delle belle Arti di Palermo, ed in particolare dal "Dipartimento Progettisti di Moda" che ha realizzato una collezione di abiti del '700; la seconda è una sfilata d'intrattenimento - e quindi senza fini promozionali o commerciali - con modelle professioniste che presenteranno delle collezioni autunno-inverno (non griffate) curate dallo stilista Antonio Cavataio e dall'artista Michelangelo Passalacqua.

INFO
Per consentire di raggiungere facilmente l'Azienda agrituristica  "Il Casale del Principe", a San Giuseppe Jato, nei due ingressi del paese, è stata collocata apposita segnaletica colorata con le indicazioni per raggiungere i luoghi.
Ulteriori informazioni consultando il sito dell'azienda agrituristica
oppure telefonando ai numeri 091-8579168 e 338-4218415

Condividi, commenta, parla ai tuoi amici.

05 agosto 2002

Ti potrebbero interessare anche

Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia