Grande affluenza di pubblico e molte novità allo Smau di Catania

19 novembre 2002
Grande affluenza di pubblico e novità tecnologiche.

La prima edizione di Smau Sicilia, organizzata a Catania, si chiude con un risultato che è andato oltre le aspettative.
In quattro giorni la manifestazione è stata visitata da 38.500 persone, che hanno affollato gli stand dei 140 espositori.

Presi d'assalto durante la rassegna gli stand della Polizia di Stato e dell'Arma dei Carabinieri, dove hanno riscosso vivo interesse i sistemi di rilevazione delle impronte digitali e le attrezzature dei reparti di investigazioni scientifiche, oltre ai mezzi posteggiati nel piazzale antistante la fiera e nei rispettivi stand.

Sul versante della domotica tantissime le prenotazioni per visitare la "digital home", la cosiddetta casa intelligente, un allestimento di 85 metri quadrati, dove gli scenari relax, bagno, cucina stanza da letto e soggiorno possono essere gestiti con telefonicellulari o PC.

Tra le novità presentate la moto con una soluzione digitale integrata, dove il nucleo centrale è il nuovo Powebook G4 da 1Ghz di Apple con masterizzatore DVD incorporato e monitor da 15,2. Al monitor saranno collegati il più delle volte senza fili, una telecamera digitale, una macchina fotografica, un GPRS un computer palmare, il player MP3 Ipod ed un ricevitore GPS.

Nel campo delle software houses le proposte più innovative arrivano da Ragusa, con un prodotto per il controllo delle presenze scolastiche già in uso nelle scuole di Catanzaro, della Puglia e a Torino.

Ogni scuola riceve un collegamento ad un server centrale al quale fanno riferimento le famiglie collegate attraverso una password: a loro viene data la possibilità di seguire su un apposito 'registro' l'attività scolastica, e di interagire con i professori per migliorare i livelli di apprendimento dei propri figli. Restando nella Pubblica Amministrazione interessante la proposta di Museumland, il connubio tra i Beni Culturali e il Web.

Si tratta di un sito che consente di accedere a più di 9.000 siti di musei e beni culturali da 118 nazioni, risolvendo i problemi di visibilità degli stessi. Il portale è in inglese e in italiano e si prevede di renderlo operativo anche in altre sei lingue.

Per il turismo è stato presentato un software in grado di gestire le strutture alberghiere. La semplicità di utilizzo e la possibilità di collegare periferiche esterne quali centralini telefonici e sistemi di controllo accessi ne fanno una soluzione completa e funzionale per la gestione del front office adatto a pizzerie, ristoranti, pub, discoteche, bar e gelaterie o fast food, che possono utilizzare la grafica di Windows e svariati strumenti di personalizzazione per migliorare la propria attività al pubblico.  

Fonte: La Sicilia

Condividi, commenta, parla ai tuoi amici.

19 novembre 2002

Ti potrebbero interessare anche

Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia