Hacker oscurano un sito privato scambiandolo per quello della Nato di Sigonella

''Colpita'' la pagina web di un abitante di Motta Santa Anastasia, nel Catanese.

13 febbraio 2003
È stato scambiato per un sito Internet di militari Usa, ma in realtà era la pagina web di un privato, realizzata a Motta Santa Anastasia, il paese etneo più vicino alla base di Sigonella.

A trarre in inganno gli hacker che lo hanno oscurato due volte in meno di 24 ore è stato un link che lo collegava ad una pagina su posti di lavoro a Sigonella.

L'assalto è stato rilevato dal webmaster del sito www.babbidamotta.it, la cui pagina su Internet è al momento indisponibile, che sostiene:
''Gli hacker hanno preso lucciole per lanterne: hanno pensato di attaccare Sigonella, e invece hanno oscurato il mio sito''.

Secondo il webmaster ''ad attaccare sarebbe stato un gruppo brasiliano chiamato «r00t_System», uno dei più famosi gruppi antiamericani''.

''A me - sostiene il privato - non hanno fatto alcun danno perchè quando la pagina viene oscurata io la ricarico sul server, ma sto valutando la possibilità di denunciare l'accaduto alle forze dell'ordine''.

Condividi, commenta, parla ai tuoi amici.

13 febbraio 2003

Ti potrebbero interessare anche

Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia