Il ''Belpaese'' fra le nazioni col più alto numero di congregazioni sataniche

In Italia è Torino la capitale del satanismo

12 maggio 2003
83mila adepti del diavolo, 130 movimenti incentrati su il suo culto e circa 9 milioni di italiani che hanno subito crimini legati al satanismo. Questi i dati allarmanti emersi da un dossier da brividi reso noto dal Ministero dell'Interno. Il "Belpase" sta prendendo decisamente una brutta strada.

Non solo, l'Italia avrebbe ben due città piazzate nella hit delle preferenze degli adoratori del demonio. Dopo Londra, infatti, la città di Torino - da sempre considerata il centro mondiale della magia - si piazzerebbe come la seconda città satanista al mondo, seguita da San Francisco, Chicago e Roma. All'ombra del cupolone, infatti, prolificherebbero addirittura 44 gruppi satanici.

A lanciare l'allarme è il periodico Happy Web, che in un dossier esclusivo descrive il fenomeno delle sette sataniche. Fenomeno che sembrerebbe addirittura in crescita, grazie soprattutto - cosa inquietante - ad Internet.

La rete, verrebbe, infatti, usata da centinaia di sedicenti stregoni, per arruolare nuovi discepoli e incitarli a compiere crimini efferati. Siti interamente dedicati all'argomento, newsgroup e forum abbondano di incitamenti alla pedofilia, al suicidio, all'omicidio e persino al cannibalismo.

Esistono poi dei veri e propri motori di ricerca dedicati al mondo del satanismo - rende noto la rivista - come avatarsearch.com   e newsgroup - bacheche virtuali dedicate alla discussione, dove si possono lasciare i propri messaggi e scambiare informazioni - il più frequentato dai seguaci di satana è alt.satanism. Infine i siti più famosi: churchoflucifer.org, churchofsatan.org, satanist.net.

Inoltre sulla rete sono presenti anche delle vere e proprie ''Chiese'' istituzionalizzate di area satanica. Le più importanti: il Tempio dei Vampiri, riconosciuta come autentica chiesa internazionale dal governo federale americano vampiretemple.com; e la Chiesa dell'Eutanasia, organizzazione no profit dedita a ripristinare l'equilibrio tra l'umanità e Satana attraverso la sodomia, l'aborto, il suicidio e persino il cannibalismo.

Secondo l'inchiesta le sette fanno presa su persone di ogni estrazione sociale, dalle casalinghe agli operai, dagli imprenditori ai professionisti e le vittime dei reati legati al satanismo, sono per lo più persone ''normali'', soprattutto del nord , anche se il fenomeno è diffuso un po' dappertutto in Italia.

Ogni gruppo è costituito da una decina di adepti, per potersi riunire senza dare troppo nell'occhio. E spesso le organizzazioni si mascherano sotto il nome di associazioni di volontariato, palestre e centri di benessere. ''Con una struttura di questo tipo - si legge nella rivista - di fatto, la rete Internet diventa incontrollabile''.

Fonte: CNN

Condividi, commenta, parla ai tuoi amici.

12 maggio 2003

Ti potrebbero interessare anche

Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia