In Italia circolano ogni giorno 150 milioni di e-mail, nel 2002 saranno 500 milioni

19 giugno 2002
Il 90% delle persone che usano Internet in Italia lo fanno per ricevere e spedire e-mail. Il 71% dei lavoratori nelle aziende italiane usano quotidianamente la posta elettronica (poco sotto la media europea del 78%).

In Italia circolano oggi 150 milioni di e-mail al giorno, che nel 2005 sono destinate a salire a 500 milioni.

Lo evidenzia una ricerca commissionata all'Istituto inglese Ovum dalla società Netscalibur, gruppo leader nei servizi Internet alle imprese.

"La scelta di Internet per le aziende italiane - ha detto Francesco Caio, Amministratore Delegato di Netscalibur - è ormai necessaria e allo stesso tempo inevitabile. Internet è sopratutto tecnologia pulita: migliora la qualità della vita in azienda e rispetta l'ambiente".

"La posta elettronica -ha aggiunto - è il vero motore immobile della tecnologia Internet, lo strumento che sta sostituendo l'utilizzo del fax e della carta, con un doppio vantaggio: per l'ambiente, ma anche per le imprese che risparmiano sui costi, aumentano la loro competitività sui mercati e rendono, allo stesso tempo, più facile la vita ai dipendenti".

Secondo le previsioni Ovum nel 2002 il mercato dei servizi IP crescerà in Europa del 17% mentre in Italia la crescita sarà superiore al 20%.
Entro il 2005 le imprese italiane investiranno nei servizi Internet circa 6 miliardi di euro (in Europa oltre 32 miliardi di euro).

Condividi, commenta, parla ai tuoi amici.

19 giugno 2002

Ti potrebbero interessare anche

Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia