In pensione la ''super'': ''benzinone'' fino a dicembre, poi solo ''verde''

Va in pensione la vecchia "super", la benzina rossa

03 ottobre 2001
Va in pensione la vecchia "super", la benzina rossa.

Al suo posto da qualche giorno viene distribuito un carburante che porta il suo nome ma ha un contenuto di piombo inferiore, avvicinandosi sempre di più all'ecologica "verde", e può essere utilizzato da tutte le auto non catalitiche.

Con un vantaggio per gli automobilisti: un prezzo di 85 lire in meno che, per un pieno completo, si traduce in un risparmio di oltre 4 mila lire.

Ma per vedere scendere il prezzo sulle colonnine in tutti i distributori sarà necessario attendere ancora qualche giorno.
Anche se il decreto del governo, che unificando le accise su super e verde ha portato a un calo del prezzo della "rossa" (70 lire di aliquota e 15 di Iva), è già entrato in vigore, i benzinai hanno infatti "congelato" la riduzione in attesa di smaltire le scorte acquistate nei giorni scorsi (pagate cioè secondo le vecchie aliquote).

Un decreto-legge autorizza la vendita della nuova super - che gli addetti ai lavori definiscono in gergo "benzinone" - fino al 31 dicembre prossimo, data dopo la quale non potrà essere immesso al consumo carburante contenente il seppur minimo contenuto di piombo.

La distribuzione del "benzinone" consentirà così un atterraggio morbido all'uscita di scena della super, consentendo allo stesso tempo di "ripulire" depositi, autobotti, serbatoi e pompe di erogazione.

Condividi, commenta, parla ai tuoi amici.

03 ottobre 2001

Ti potrebbero interessare anche

Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia