Crea gratis la tua vetrina su Guidasicilia

Acquisti in città

Offerte, affari del giorno, imprese e professionisti, tutti della tua città

vai a Shopping
vai a Magazine

Interceptor e le sfera onirica delle telefonate notturne

La pubblicazione delle intercettazioni è qualcosa che non appartiene a un Paese civile

17 luglio 2008

"Quando ci si trova di fronte a 25 mila telefonate intercettate come è possibile che non ce ne sia qualcuna in cui si usi un linguaggio particolare". Così si sarebbe chiesto nei giorni scorsi Silvio Berlusconi affrontando con i parlamentari del Pdl alla Camera il capitolo intercettazioni telefoniche, oggetto di tante polemiche nei giorni scorsi. Secondo quanto riferito da alcuni presenti il Cavaliere avrebbe anche aggiunto: "pensate alle telefonate fatte a mezzanotte o dopo: sono situazioni che si avvicinano alla sfera onirica". In particolare Berlusconi avrebbe spiegato che la legge sulle intercettazioni deve essere tale da escludere la possibilità di intercettare per reati contro la pubblica amministrazione. In campagna elettorale, infatti, il centrodestra si era espresso sulla possibilità di intercettare per reati delle organizzazioni terroristiche e le organizzazioni criminali e mafiose.

Il Cavaliere poi, sembra abbia espresso la sua solidarietà a chi ha subito gossip e calunnie dovute a telefonate inesistenti e avrebbe anche ricordato la conversazione telefonica falsa pubblica su un blog on line: non si è trattato di un ragazzo che si voleva divertire, ma di una persona che trovava ispirazione in un'altra filosofia, avrebbe detto riferendosi alla solita sinistra. Berlusconi infine, avrebbe definito la pubblicazione delle intercettazioni una barbarie, qualcosa che non appartiene a un Paese civile.

Dunque, tanti avrebbe, sarebbe, sembrerebbe, condizionali che indicano quanto le "voci di corridoio", quindi intercettate da questo o da quello, dettano effettivamente l'informazione finale che deve arrivare alla popolazione. Senza condizionali invece lo sfogo del Cavaliere durante la colazione di lavoro alla quale ha partecipato ieri con gli europarlamentari di Forza Italia.
"Ma vi sembra che io vado a dire certe cose proprio a Mara che è una persona di santi principi?". Il leader del Pdl si è detto determinatissimo a intervenire con un pacchetto di misure sulla giustizia che comprendono una limitazione delle intercettazioni. Ha spiegato che "sono uscite delle cose assurde" e ha citato proprio Mara Carfagna, una delle protagoniste delle telefonate, almeno secondo le indiscrezioni trapelate nei giorni scorsi: paragonando il ministro per le Pari opportunità a Santa Maria Goretti.

Senza voler approfondire sulla presunta "santità" di Mara Carfagna, a proposito di intercettazioni telefoniche riportiamo quanto detto da Franscesco Pizzetti, presidente dell'Autorità Garante della Privacy, presentando la Relazione annuale sullattività dell'Authority: "Troppo frequentemente in questi anni le informazioni raccolte durante le indagini sono state oggetto di pubblicazione e di diffusione al di fuori dei processi. Fenomeno questo che, nella misura e nei modi in cui in molti casi è avvenuto, ha costituito e costituisce indubbiamente una anomalia tutta italiana, che ha aperto nel Paese un vivo dibattito che non diminuisce e non accenna a placarsi". "Quello che tocca a noi ribadire è che questi dati, come tutti quelli giudiziari, devono essere protetti con vincoli giuridici più chiari e penetranti, e con misure tecniche adeguate", ha spiegato Pizzetti. "Per questo auspichiamo vivamente che gli eventuali risparmi derivanti dalla riduzione delle intercettazioni siano destinati in modo vincolato ad innalzare le misure di protezione".
Ai giornalisti il Garante ha dunque rivolto "un appello accorato: fermatevi e riflettete. Questa non è vera informazione, non è trasparenza, non è un servizio che si fa all'opinione pubblica e alla democrazia".

[Informazioni tratte da Adnkronos.com, Corriere.it]

Condividi, commenta, parla ai tuoi amici.

17 luglio 2008
Caricamento commenti in corso...

Ti potrebbero interessare anche

Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Tu piaci a Guidasicilia.
Guidasicilia piace a te?
= Hai già dato il MI PIACE
= Puoi dare ora il MI PIACE