Crea gratis la tua vetrina su Guidasicilia

Acquisti in città

Offerte, affari del giorno, imprese e professionisti, tutti della tua città

vai a Shopping
vai a Magazine

Leone d'Oro al film Vera Drake di Mike Leigh

Si chiude con la vittoria di Leigh la 61ma Mostra del Cinema di Venezia

13 settembre 2004

"Ringrazio molto sinceramente il festival di Cannes che ha rifiutato questo film e mi ha permesso di essere qui. Grazie Venezia".
Sul palco del teatro la Fenice, Mike Leigh, era raggiante: il Leone d'Oro della 61° edizione della mostra cinematografica è andato al suo "Il segreto di Vera Drake".
La protagonista Imelda Staunton ha vinto la Coppa Volpi per la miglior interpretazione femminile: "Sono orgogliosa di aver partecipato a questo film che affronta un soggetto così complesso con una grande compassione", ha dichiarato l'attrice.

La lotta segreta di Vera
Il soggetto è l’aborto, che negli anni Cinquanta in Gran Bretagna, come in tanti altri paesi, si praticava clandestinamente. Vera è una piccola donna di mezza età, laboriosa, generosa, attenta agli altri, sempre pronta a offrire una tazza calda di tè: alla vecchia madre che non si alza dal letto come al vicino immobilizzato su una sedia a rotelle, o a quell’altro che è solo e mangia sempre soltanto pane con sugo d’arrosto.
E' il 1950 e la fatica di tirare avanti nella Londra ancora segnata dalla guerra è tanta. Lei fa la pulizie in case borghesi piene di ottoni da lucidare, il marito Stan lavora in un garage, il figlio è sarto, la figlia operaia in una fabbrica di lampadine. La famiglia vive alle strette in un piccolo appartamento, ci sono difficoltà, ma anche affetto e serenità. E Vera, col suo cappottino verdastro, il cappellino calcato in testa, il sorriso pronto e l'energia indomabile, contribuisce non poco alla felicità domestica. Nasconde però un segreto: aiuta le "ragazze in difficoltà", le donne già sovraccariche di figli come le giovani che non riescono ad affrontare una maternità, a liberarsi del fardello. Con metodi antichi (una bacinella, acqua saponata, una pompetta), modi gentili e rassicuranti, senza farsi pagare. Quando una ragazza si sente male e deve essere ricoverata in ospedale, si risale a Vera e alla sua attività clandestina e la donna viene condannata al carcere, mentre il suo piccolo mondo si sgretola.

Delusione italiana
Se Leigh era raggiante, Giancarlo Leone, amministratore delegato di Rai Cinema, conteneva diplomaticamente la delusione. E‚ il secondo anno che la casa di produzione si presenta al Lido con un film di grande qualità e torna a casa a bocca asciutta. L'anno scorso "Buongiorno, notte" di Marco Bellocchio, sul caso Moro; quest’anno "Le chiavi di casa" di Gianni Amelio, giudicato all’unanimità molto bello, con un tema forte e problematico: il rapporto tra un padre fragile e insicuro e un figlio afflitto da un grave handicap. La giuria lo ha apprezzato ma non preso in considerazione per un premio. La mattina di sabato c’è stata una riunione supplementare, un tentativo di mediazione: la coppa Volpi al protagonista Kim Rossi Stuart; ma i giurati sono rimasti fermi sulle loro decisioni.La coppa Volpi per la migliore interpretazione maschile è andata a Javier Bardem per il suo ruolo in "Mare dentro" di Alejandro Amenabar, che si è aggiudicato anche il Premio speciale per la giuria. Mentre il Gran Premio della giuria, il Leone d’Argento, è andato al coreano Kim Ki-duk per "Binjip" (Ferro 3). Il film, arrivato "a sorpresa" a mostra già iniziata, si era subito piazzato bene nella graduatoria, con un racconto originale, ironico e poetico.

La Giuria della 61. Mostra del Cinema di Venezia

 

 

Premi ufficiali della 61. Mostra del Cinema di Venezia

Leone d'Oro per il miglior film
Vera Drake di Mike Leigh

Leone d'Argento (Gran Premio della Giuria)

Mar adentro di Alejandro Amenábar

Leone d'Argento (Premio Speciale per la Regia)

Kim Ki-duk per il film Bin jip

Coppa Volpi per la migliore interpretazione maschile
Javier Bardem per la sua interpretazione nel film Mar adentro di Alejandro Amenábar

Coppa Volpi per la migliore interpretazione femminile
Imelda Staunton per la sua interpretazione nel film Vera Drake di Mike Leigh

Osella
Studio Ghibli per il film Hauru no ugoku shiro di Hayao Miyazaki

Premio "Marcello Mastroianni"
Marco Luisi e Tommaso Ramenghi per il film Lavorare con lentezza - Radio Alice 100.6 Mhz di Guido Chiesa

VENEZIA OPERA PRIMA
Leone del futuro - Premio Venezia Opera Prima "Luigi De Laurentiis"
Le grand voyage di Ismaël Ferroukhi

Menzione Speciale della Giuria Venezia Opera Prima
Saimir di Francesco Munzi

ORIZZONTI

Premio Venezia Orizzonti
Les petits fils di Ilan Duran Cohen

Menzione speciale Giuria Venezia Orizzonti

Vento di terra di Vincenzo Marra

CINEMA DIGITALE

Premio Venezia Cinema Digitale
20 angosht di Mania Akbari

Menzione speciale della Giuria Venezia Cinema Digitale

La vita è breve ma la giornata è lunghissima di Lucio Pellegrini e Gianni Zanasi

CORTO CORTISSIMO

Leone d'Argento Citroën Corto Cortissimo
Signe d'appartenence di Kamel Cherif

Menzione Speciale Corto Cortissimo

The Carpenter and His Clumsy Wife di Peter Foott

Premio UIP per il miglior cortometraggio europeo

Goodbye di Steve Hudson

Condividi, commenta, parla ai tuoi amici.

13 settembre 2004
Caricamento commenti in corso...

Ti potrebbero interessare anche

Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Tu piaci a Guidasicilia.
Guidasicilia piace a te?
= Hai già dato il MI PIACE
= Puoi dare ora il MI PIACE