Natale con i tuoi... dove vuoi. Dove vanno gli italiani, secondo i sondaggi, durante le feste natalizie

22 dicembre 2006

Qualcuno ci racconta che gli italiani (insomma, noi) passeranno l'inverno a casa, facendo pochi viaggi durante le feste natalizie e che se qualcuno si muoverà lo farà per la più classica vacanza sulla neve. Altri ci raccontano che, nonostante siano in calo gli italiani che passeranno in viaggio le festività, quello di quest'anno sarà un inverno all'insegna dei viaggi e delle vacanze...

Secondo un sondaggio realizzato da Filocomunicazione, società di comunicazione strategica specializzata nell'industria turistica, da qui alla primavera il 67 % degli italiani prevede di restare a casa, e non influirebbe in maniera determinante sulla loro decisione neanche l'allungamento delle vacanze di Natale, come ha proposto il ministro Francesco Rutelli lo scorso mese.
La società milanese di comunicazione ha proprio voluto verificare le opinioni degli italiani dopo il dibattito aperto dal ministro con delega al turismo, sulla necessità di differenziare i periodi di vacanza e aprire un tavolo di concertazione con la scuola e i datori di lavoro per destagionalizzare le ferie e allungare quindi la stagione turistica. Nel campione intervistato da Filocomunicazione solo il 20% degli italiani ha accolto con entusiasmo la proposta di Rutelli e ha affermato che se cambiassero le date delle ferie farebbe di sicuro più vacanze. Il 40% ha subordinato ogni scelta alle possibilità economiche, il 35% si è mostrato scettico.
In ogni caso, la vacanza invernale, corta o lunga che sia, resta quella in montagna, scelta dal 40% del totale degli intervistati, con l'Italia al 60%. Il 33% andrà al mare e il 27% nelle città d'arte, e solo il 7% degli italiani intervistati da Filocomunicazione, andranno fuori dall'Europa.
Per quanto riguarda la sistemazione, la preferita è quella in albergo per il 53%, seguita da casa e appartamento in affitto o di proprietà (33%).

Secondo Telefono Blu, gli italiani che si prenderanno una vacanza viaggio di almeno 3 giorni per Natale e dintorni, si possono contare fra i 7,5 e gli 8 milioni, con una flessione del 10%. Tutte le grandi città registrano un calo secco intorno al 9%, mentre nelle città medio e piccole la percentuale è superiore all'11%.
In particolare, i lombardi saranno quasi un milione con una flessione dell'8% ed anche i romani sono in flessione del 9%. Almeno il 59% degli italiani che viaggia usufruirà di queste vacanze comprendendo il Capodanno e più che lo scorso anno si tenderà ad andare oltre la festa della Epifania.
Quanto alle mete, il 20-21% andrà l'estero (-4%); il 54% opterà per un last minute, e di questi il 12% prediligerà mete fuori dall'Europa: le più gettonate sono Carabi, Messico, Oceano Indiano, Mar Rosso e Medio Oriente. L'altro 9-10% si sposterà nell'Ue, tra Parigi, Londra, Praga, Vienna, la Costa azzurra, Madrid e Berlino.
Il 75-77% rimarrà invece in Italia: il 34% si recherà in montagna, con in testa Piemonte e Valle d'Aosta, a seguire Lombardia e Veneto; molto bene anche l'Appennino, sempre in crescita quello Tosco Emiliano e l'abruzzese. Il 22% ha scelto invece il mare e le isole; il 17% predilige le città d'arte: in testa Roma, poi Firenze, Venezia, Napoli, Milano, Bologna e Verona. Il 2% infine trascorrerà le vacanze negli agriturismo, mentre il restante 3% opterà per in posti diversi: lago, città minori.

Beh, noi vi auguriamo Buon Natale e... andate un po' dove volete, l'importante è che stiate bene...

Condividi, commenta, parla ai tuoi amici.

22 dicembre 2006

Ti potrebbero interessare anche

Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia