Natale & Influenza: il medico consiglia …

22 dicembre 2001
Febbre alta e dolori muscolari.
La "russa" - così è chiamata quest'anno l'influenza è arrivata.

Come ogni anno bussa alle porte ancor prima di Babbo Natale e semina i suoi virus impazziti e golosi soprattutto di anziani e bambini.

Allora meglio usare attenzione se a Natale si preferisce lasciare il termometro nel cassetto.

I sintomi? Febbre alta, tosse e dolori muscolari, ma anche problemi intestinali.
Meglio stare vigili ed evitare, per esempio, ambienti sovraffollati dove si annidano i virus.

Per difendersi dagli attacchi influenzali anche quest'anno si parla tanto di vaccino, soprattutto consigliato a chi ha superato i sessant'anni, e ai bambini a rischio come per esempio i cardiopatici.
Il rischio è che una volta presa l'influenza si possa essere colpiti da polmoniti batteriche.
Inoltre il virus può essere pericoloso, soprattutto per i pazienti già affetti da altre patologie.

Non va dimenticato che l'influenza rappresenta ancora, in Italia, la terza causa di morte per patologia infettiva, preceduta soltanto da Aids e da tubercolosi, e che nel corso di epidemie estese il tasso d'attacco dell'infezione può variare dal 5 per cento al 30 per cento, con conseguenti ripercussioni negative sull'attività lavorativa e sulla funzionalità dei servizi di pubblica utilità, in primo luogo di quelli sanitari.

Attenti dunque.

Condividi, commenta, parla ai tuoi amici.

22 dicembre 2001

Ti potrebbero interessare anche

Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia