Nelle periferie di Siracusa arriva Il progetto sperimentale della telemedicina

Interventi tempestivi tramite collegamenti telematici con le strutture sanitarie centrali

04 agosto 2003
Le strutture sanitarie delle periferie di Siracusa, saranno dotate di un servizio di "telemedicina". Si tratta di apparecchiature collegate, per via telematica, alle strutture centrali, che permetteranno di intervenire tempestivamente in caso di situazioni di particolare gravità.

Il servizio riguarderà principalmente il campo della prevenzione e del primo soccorso nelle malattie cardiovascolari. In sostanza sarà possibile eseguire sul posto esami come l'elettrocardiogramma.

Una unità medica collegata dall'ospedale più vicino avrà modo di leggere in tempo reale i risultati dell'esame e decidere cosa deve essere fatto.

Il progetto, di immediata attuazione e a costo zero per l'Azienda, in via sperimentale per sei mesi, sarà illustrato questa settimana dal direttore generale Corrado Failla, dal direttore sanitario di Siracusa Gaetano Gulino e dal direttore amministrativo Aldo Salvo.

Fonte: Gazzetta del Sud

Condividi, commenta, parla ai tuoi amici.

04 agosto 2003

Ti potrebbero interessare anche

Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia