Niente più bancarelle davanti alla Villa del Casale di Piazza Armerina

07 agosto 2002
La Villa del Casale avrà un nuovo look.

A gestire le pulizie sia interne che esterne e a mettere ordine fra i venditori di gadget, cui saranno assegnati spazi adeguati e omogenei, ci penserà una società esterna, "Arte e vita".

Si intende così offrire ai turisti un'immagine diversa di un sito archeologico che è patrimonio dell'umanità e correre ai ripari per la salvaguardia di un monumento tra i più originali al mondo che ogni anno viene visitato da oltre 500 mila turisti.

Spariranno così le tantissime bancarelle di fronte l'ingresso principale della "vetrina dei beni archeologici della Sicilia" che sanno più di sagra paesana che di luogo di arte e di cultura.

E finalmente dovrebbe pure cessare la "guerra dei souvenir" alla quale hanno dato battaglia le forze di polizia, negli anni passati.

Novità anche per quanto riguarda il biglietto d'ingresso: con lo stesso ticket si potrà visitare oltre alla Villa romana anche l'agorà di Morgantina.

Condividi, commenta, parla ai tuoi amici.

07 agosto 2002

Ti potrebbero interessare anche

Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia